Nocerina-Vico Equense, rischio porte chiuse

Nocerina-Vico Equense, rischio porte chiuse

Siamo a lunedì 29 giugno, vigilia della finalissima Nocerina Vico Equense, alle ora 18.30 e la partita non ha ancora un futuro;fonti molto attendibili hanno riportato che la gara sarà giocata quasi sicuramente a porte chiuse. Niente di ufficiale, però. Solo voci; voci che però stanno mettendo in subbuglio le due Nocera, in particolar modo quei tifosi che avevano rinunciato ai loro impegni lavorativi per seguire la squadra in quel di Rieti. La rabbia è tanta; rabbia rivolta a una lega che ancora una volta ha dimostrato incapacità organizzative. E’ assurdo che nel giorno che precede la gara si pensa di far giocare la gara senza tifosi, insomma senza quello che sia per la Nocerina che per il Vico Equense può rappresentare il dodicesimo uomo in campo. Chi viene danneggiato di più da questa decisione? La risposta sembrerebbe scontata; danno al 50%. Invece non è così. Il danno maggiore è sicuramente della Nocerina, che giocherà senza la spinta di duemila e più supporters; e non è una cosa da poco….  Per evitare tutto ciò si è attivato anche il sindaco di Nocera Inferiore  Antonio Romano , che ha assicurato la sua presenza a Rieti e si è assunto tutta la responsabilità dell’ordine pubblico. Un ultimo tentativo per non privare una partita di calcio, l’ultima della stagione e la più importante per Nocerina e Vico, della sua parte più bella: i tifosi!

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it