La Nocerina torna a Catanzaro Preso Sodano dal Benevento

Ore 20,30 al “Ceravolo” di Catanzaro, debutto rossonero in Coppa Lega Pro in uno stadio amico: più di 30 anni fa si chiamava ” Militare ” ma era lo stesso, celebrò la vittoria rossonera nello spareggio col Catania per salire in B. Da quel giorno Catanzaro nel cuore, con gemellaggio tra tifoserie. Contro i giallorossi di Auteri, col dente avvelenato per il pesante dopopartita di Nocerina-Siracusa di due stagioni fa, rossoneri in versione parzialmente ridotta. Palumbo, Gaeta e Iovine in panchina più che altro per far numero: l’attaccante è alle prese con terapie anti-pubalgia, gli ultimi arrivati sono a corto di ritmo e di preparazione. A casa Babatunde (ha ripreso da poco), gli acciaccati Borrelli, Giordano,Pietro Terracciano e l’ultimo arrivato Tomacelli (manca ancora il nulla osta)..

Ne varrá fuori, insomma, una Nocerina incompleta e per certi versi sperimentale. In attacco, ad esempio, ci saranno due esterni: inedita coppia Cavallaro-De Rosa, dettata dall’emergenza sul fronte offensivo. Unico dubbio per la maglia di terzino destro: ballottaggio tra l’arretramento dell’89 Giraldi (in tal caso Polichetti dal 1′) ed il ricorso al ’90 Apicella (con Giraldi esterno). Debutto da titolari in gara ufficiale per Franzese e Guarro. In arrivo dal Benevento il terzino destro Sodano, classe ’90, campione d’Italia con la Berretti giallorossa.
La probabile formazione (4-4-2): Franzese; Giraldi, Sannibale, Terracciano, Masciarelli; Polichetti, Iannini, Serrapica, Guarro; De Rosa, Cavallaro.

 

Marco Mattiello, La Città