La Nocerina punta molto sulla linea verde

La Nocerina punta molto sulla linea verde

La Nocerina punta molto sulla “linea verde”

L’ultima giornata della sessione estiva di mercato con due colpi in prospettiva, gente giovane, per la precisione del ’92. Arriva in comproprietá dal Parma l’attaccante scafatese Umberto Romano, cresciuto nella Ling Mondo Nazione, l’anno scorso con gli Allievi emiliani. Qualitá interessanti, al punto da presupporne, oltre all’impiego in Berretti, la condizione di aggregato alla prima squadra: Matteo Pastore giovedì giá potrebbe concedergli uno scampolo di partita nel test al San Francesco contro il maestro di panca Pasquale Santosuosso, alla guida della Battipagliese. Romano e non solo. Il direttore sportivo Guglielmo Accardi ha definito anche l’arrivo di Genny Esposito, trequartista della napoletana Mariano Keller, arrivato qualche mese fa alla finale scudetto di categoria. Non sono acquisti per l’immediato. Però il discorso rossonero va oltre l’immediato. Lo testimoniano le tante squadre baby allestite quest’anno: la Berretti di Emilio De Leo, gli Allievi Nazionali di Mario Greco, i Mini Allievi Regionali di Ciro Rea, i Giovanissimi Nazionali di Pietro De Bonis ed i Mini Giovanissimi Regionali di Enzo Ferrara. La stessa prima squadra si ammanta di verde, nel senso di linea: sul campo del Colligiana dal primo minuto ha giocato un undici giovanissimo (4 elementi in etá di contributo federale e 7 under 27). Pure Christian Iannelli, l’acquisto d’attacco classe ’86 della scorsa settimana che da oggi si allena col gruppo, è in regime di contributo: la Nocerina, che da lui ovviamente si aspetta i gol, di sicuro ne ricaverá introito per ogni presenza collezionata.

Marco Mattiello, LA CITTA’