No alla tessera del tifoso

No alla tessera del tifoso

Caro tifoso della Nocerina, tante volte in questi anni ti abbiamo chiesto di appoggiare le varie  cause della Curva magari invogliandoti a correre allo stadio ad incitare insieme a noi la maglia rossonera; altre volte ti abbiamo chiesto di stare al nostro fianco per contestare presidenti, allenatori, calciatori non degni di essere chiamati molossi. Addirittura ti abbiamo invogliato a disertare gli spalti del S.Francesco. Questa volta, questa domenica, amico tifoso ti chiediamo di stare ancora al nostro fianco, al fianco degli Ultras, per motivi ben piu’ importanti di una vittoria che non arriva, di un centravanti che non segna o di un mediano che non fa il suo dovere. Questa volta noi Ultras ci mettiamo ancora una volta in prima fila per combattere, per far valere i nostri diritti di Ultras, tifosi e liberi cittadini. E’ da mesi ormai che sui maggiori organi di informazione sentite parlare di “tessera del tifoso”. Con il presente comunicato si intende chiarire per quali ragioni la totalita’ delle tifoserie italiane hanno detto: NO ALLA TESSERA DEL TIFOSO! ! !

Questo assurdo decreto legge, di cui il ministro Maroni e’ artefice, sarebbe (secondo lui) la soluzione agli atti di violenza, il mezzo per arrivare al tanto decantato modello inglese…di certo funzionante!!!(vedi gli ultimi episodi WestHam – Millwall).

L’introduzione della tessera del tifoso, invece, e’ solo l’ennesimo modo di far scomparire la passione negli stadi, di far scomparire quel tocco “popolare” che rende questo gioco il piu’ bello e seguito al mondo, lasciando spazio solo agli interessi economici, sia serie A (Tim) o serie C…ops, scusate, Lega Pro!?!?!? La tessera del tifoso o carta del tifoso (perche’ sappiate che e’ una carta di credito) e’ una schedatura di massa! Dal 2010 sara’ necessaria per seguire la squadra in trasferta (sara’ solo l’inizio perche’ altri provvedimenti sicuramente, entro qualche anno, la imporranno anche in casa). Per seguire la mia squadra saro’ costretto a rilasciare tutti i miei dati e a rendermi titolare obbligatoriamente una carta di credito! Attenzione pero’: la tessera non e’ accessibile a chiunque, la tessera del tifoso prevede delle limitazioni! Infatti, il nodo della contestazione e’ rappresentato principalmente dall’ introduzione dell’articolo 9 . In sintesi: cosa dice questo articolo???

Chiunque abbia avuto anche in passato un Daspo non potra’ avere la tessera. Questo significa che se hai avuto un Daspo di un anno e lo hai scontato, non potrai piu’ seguire la Nocerina in trasferta, in qualunque trasferta. Anche se sei  diventato una persona matura, se non sei recidivo e via dicendo. Addirittura anche se sei stato assolto dal procedimento penale che ha dato origine al Daspo!!! Negli ultimi mesi noi ragazzi della Curva Sud abbiamo partecipato a varie riunioni tenutesi a Roma e a Latina per fare fronte comune contro questo provvedimento anti-costituzionale che non permetterebbe a tanti nostri fratelli di Curva, tifosi come te, della Nocerina, di seguire la squadra del cuore. A seguito di questi dibattiti contro la tessera del tifoso la quasi totalita’ delle curve aderenti a tale progetto ha deciso per domenica 20 settembre (in occasione di Nocerina- Bellaria) di disertare per i primi 45 minuti (il primo tempo) le rispettive curve, lasciandole vuote e rimanendo fuori a gridare NO ALLA TESSERA DEL TIFOSO, per dare un segnale forte e chiaro alle istituzioni in primis ma anche alle rispettive societa’ affinche’ si attivino a  schierarsi dalla nostra parte, dalla parte di chi ha fatto grande il nome di Nocera e della Nocerina.

Il calcio e’ sempre stato il gioco del popolo, non ascoltiamo piu’ le baggianate dei media che pur di fare notizia scriverebbero di tutto, non ascoltiamo una classe politica e istituzionale che ormai sotto gli occhi di tutti e’ pronta a fare i propri interessi a discapito della passione di una nazione intera, pronta a trasformare l’amore per una squadra in un mero prodotto commerciale. Per una volta ascoltiamo chi non ci guadagna niente, chi segue il calcio e sostiene la propria squadra col cuore, ascoltiamo la voce del popolo: appoggiamo la protesta degli Ultras…

Meglio morire da LIBERI sostenitori , che da clienti OBBLIGATI !!!

LA  NOCERA  ULTRAS