Olorunleke-Babatunde il tandem di colore che fa sognare i tifosi

Olorunleke-Babatunde il tandem di colore che fa sognare i tifosi

Nero a metá? No, Pino Daniele ha torto. Nero raddoppiato. Due volte Nigeria nella Nocerina 2009-2010. Mathew Olorunleke di nuovo baluardo difensivo, Ibrahim Babatunde ancora risorsa preziosa d’attacco. “Matteo” e “Baba”, così li chiamano i tifosi delle due Nocera, finalmente assieme nella stessa squadra . Li divide, oltre la posizione in campo, un anno: quasi 25 per l’attaccante, quasi 26 per il difensore. Li divide anche la geografia in carriera. Matteo è in Italia, calcisticamente, da sempre: Reggiana baby, Bagnolese, Nocerina nel 2003 con Ussia, Reggiana, Catanzaro, Messina, Juve Stabia e Rovigo. Baba è un giramondo da poco placato: Arezzo, Piacenza, Mons in Belgio, Saint Joseph a Malta, Horsens in Danimarca. Ma per il resto son fratelli. Non solo per colore della pelle e nazionalitá. Son fratelli per adozione nocerina. Quando arrivo Baba, fu proprio Matteo, che all’epoca si allenava soltanto coi molossi, a spiegargli tutto ed a farlo ambientare. Adesso Baba ricambia, nel senso di far ambientare Matteo nel nuovo contesto di squadra. E le capriole ? Olorunleke potrebbe consigliare a Babatunde l’estensione di quel modo di festeggiare dopo il gol, tutto acrobazia e agilitá, ricordo di quella volta nell’anno di Ussia, di quell’unico gol da difensore in proiezione offensiva. Capriole di gioia di sicuro per tutte e due nell’aver trovato o ritrovato, grazie alla Nocerina, una possibilitá per dare ancora senso alle rispettive carriere, passate per l’esordio in A (Piacenza e Messina) ma anche per momenti complicati. Qualche anno fa c’era nel calcio italiano la provenienza nigeriana di moda ad alto livello. Adesso il fenomeno ha perso colpi: nigeriani stranieri come …

tanti, magari con forza e agilitá in più, vogliosi di correre verso un futuro ok. Mercato. Blitz a Catania di Guglielmo Accardi per definire l’operazione ampiamente abbozzata: nero su bianco per la comproprietá di Christian Iannelli, il nuovo attaccante. Iannelli sará a Nocera da lunedi, pronto il giorno seguente per il primo allenamento col gruppo di Pastore. Con l’amministratore del Catania Pietro Lomonaco rafforzata la collaborazione tra societá: la Nocerina ha sfruttato l’occasione per definire il passaggio al Catania dei due baby del ’95 Semplice e Rizzo (ci sará ulteriore riconoscimento economico per i rossoneri in caso di esordio tra i professionisti). Le primissime parole di Iannelli: «Voglio subito riprendere confidenza con questo campionato, vorrei farne tanti di gol con la Nocerina».

Marco Mattiello, LA CITTA’ (Foto: Ciro Pisani)