Archiviata la sconfitta di Bassano si pensa già al Celano

Si riprende a lavorare in casa Nocerina con un insolito allenamento di mattina dovuto all’indisponibilità del manto erboso dello stadio San Francesco e con il sintetico di Pucciani come unica alternativa disponibile nella prima metà della giornata di oggi.  L’umore della truppa di Matteo Pastore ovviamente non può essere dei migliori dopo il misero bottino di soli 2 punti raccolti nelle ultime 5 gare e con una classifica che langue. Fortunatamente una mano ai molossi l’hanno data i 2 punti recuperati durante la scorsa settimana grazie al ricorso vinto per il “caso” Errico, senza i quali, la classifica sarebbe addirittura preoccupante con soli 10 punti raccolti sul campo in 10 gare di campionato.  A dirla tutta però da qualche domenica a questa parte il tecnico rossonero oltre ai risultati che non arrivano e al gioco che a tratti latita ha dovuto fare i conti anche con le tante assenze che stanno letteralmente flagellando la rosa a sua disposizione. Alla squalifica per due turni rimediata a Prato da Serrapica, rientrato domenica, si sono aggiunti nell’ordine l’infortunio a lungo termine che ha colpito Sannibale, il problema al ginocchio di  Orolunleke  con conseguente operazione e stop di una decina di giorni e le condizioni non proprio ottimali di Babatunde, Palumbo, Terraciano e Giraldi che a turno hanno saltato diversi match o hanno stretto i denti pur di scendere in campo.  Per far fronte a questa perdurante situazione di emergenza che vede coinvolta soprattutto la difesa la società rossonera nella giornata di oggi è tornata sul mercato ingaggiando Andrea Musacco. Calciatore duttile che può ricoprire i ruoli di esterno sinistro sia di difesa che di centrocampo Musacco, classe ’82 ex di Andria, Manfredonia, Paganese e Scafatese, e reduce dalla promozione in Seconda Divisione con il Cosenza e questa mattina ha svolto la sua prima seduta d’allenamento in rossonero. Poche le novità dal sintetico di Pucciani. Masciarelli, che si era stirato nel corso della settimana che ha preceduto la sciagurata trasferta di Bassano, ha lavorato a parte mentre il resto del gruppo, compreso l’acciaccato Terracciano e i recuperati Babatunde e Palumbo s’è allenato regolarmente.

La settimana d’avvicinamento al Celano, dunque, inizia sotto questi “buoni” auspici. Una settimana nella quale la formazione rossonera deve ritrovare lo smalto delle prime giornate di campionato, per una gara, quella di domenica prossima, assolutamente da vincere che se non suona come ultima spiaggia… poco ci manca.

 

Carmine Apicella (redazione ForzaNocerina.it)