NOCERINA-GELBISON 1-0: un eurogol di Liurni regala tre punti d’oro ai rossoneri

NOCERINA-GELBISON 1-0: un eurogol di Liurni regala tre punti d'oro ai rossoneri

NOCERINA 1

GELBISON 0

NOCERINA (4-4-2): Leone; Romano, Campanella, Mannone, Festa; Poziello, Landri (27’st Corcione), Carrotta, Liurni (44’st Ciampi); Sorgente (21’st Carrafiello (50’st Matrone)), Tshibamba (34’st Lava). A disp. Scolavino, Pisani, Messina, Mincione. All. Di Costanzo
GELBISON (4-3-2-1): D’Agostino; Caruso, Cassaro, Mautone, De Gregorio; Uliano, Maio (24’st Diop), Pipolo (9’st Esposito); Rizzo (16’st Orlando), Zanghi (42’st Passaro); Varela (27’st Tandara). A disp. Napolitano, Zurlo, Santosuosso, Giobbe. All. Martino
ARBITRO: sig. Bogdan di Pordenone. Assistenti: Anelli di Padova e Ticani di Roma 2
MARCATORI: 40’st Liurni (N)

NOTE: pomeriggio soleggiato, campo in buone condizioni. Spettatori circa 600. Prima della gara effettuato un minuto di raccoglimento in memoria di due tifosi della Nocerina. Ammoniti: Mautone (G), Uliano (G), Diop (G); angoli: 2-2; recupero: 1’pt; 6’st

Torna al successo la Nocerina, che interrompe l’imbattibilità della Gelbison grazie a un eurogol di Liurni a cinque minuti dalla fine, che allontana parte del pessimismo scaturito da una gara giocata in modo tutt’altro che esaltante.  RIZZO SPAVENTA IL SAN FRANCESCO. La Nocerina, che si presenta per la prima volta in stagione con la tradizionale maglia rossonera, va vicina al vantaggio dopo quattro giri di lancette. Calcio d’angolo di Carrotta per Poziello che colpisce di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Dopo una lunghissima fase di stallo per registrare un’occasione degna di nota occorre attendere quaranta minuti. Lancio illuminante di Tshibamba per Sorgente che scatta sul filo del fuorigioco e si presenta a tu per tu con D’Agostino, che è bravissimo a stopparlo in uscita bassa. Al 41’ primi segnali di Gelbison. Sponda aerea di Varela per Rizzo che cerca fortuna con una mezza girata che termina a lato. Trenta secondi più tardi è lo stesso Rizzo a costruire l’occasione più nitida della prima frazione con una conclusione dall’interno dell’area di rigore che si stampa sul palo alla sinistra di Leone.

L’inizio del secondo tempo non differisce troppo da quanto visto nei primi quarantacinque minuti, con due squadre che faticano tremendamente costruire gioco. Al 12’ Liurni prova a destare dal torpore i seicento del “San Francesco” con un tiro dal limite dell’area bloccato senza difficoltà da D’Agostino. Al 33’ è ancora Liurni a mettere i brividi all’estremo difensore cilentano  con un fendente dal limite che termina di poco a lato. Quattro minuti più tardi il neo entrato Orlando ci prova direttamente da calcio di punizione. La mira non è precisa. Al 40’ la Nocerina passa in vantaggio. Liurni si invola in contropiede, salta un paio di avversari con un gioco di gambe e impallina D’Agostino con una conclusione forte e precisa che si insacca all’incrocio dei pali. Il forcing finale della Gelbison nei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara non sortisce gli effetti sperati. La Nocerina coglie un successo prezioso, che la proietta in una posizione di classifica pienamente in linea con gli obiettivi stagionali.

Francesco De Filippis, ForzaNocerina.it