La Nocerina corre ai ripari, preso Musacco

La Nocerina corre ai ripari, vista la sequenza di infortuni degli ultimi tempi, acquistando l’esterno Andrea Musacco, svincolato dopo il vittorioso campionato scorso a Cosenza.  Si tratta di un laterale di centrocampo, capace di agire sia a destra che a sinistra, ma impiegabile anche come esterno basso come avvenuto proprio a Cosenza. Musacco, classe 82, ha iniziato la sua carriera con le giovanili rossoblu, squadra della sua città, esordendo in serie B nel 2000 a soli 18 anni, realizzando anche un gol. Poi un lungo peregrinare per i campi di serie C con le maglie di Thiene, Frosinone, Grosseto ed Ivrea senza trovare grande continuità di impiego, per poi approdare ad Andria, dove resta 2 anni lasciando un ottimo ricordo ed una dote di 56 presenze e 3 gol tra C1 e C2. Nel 2006-07 inizia la stagione a Manfredonia in C1, passando poi a Gennaio alla Paganese contribuendo alla promozione degli azzurro stellati in terza serie, venendo impiegato principalmente da esterno sinistro di centrocampo. Nel 2007-08 torna a Manfredonia, ma sempre a Gennaio passa alla Scafatese agendo da esterno d’attacco nel 4-3-3 di Favarin e da laterale sinistro di centrocampo nel 4-4-2 di Chiancone. Lo scorsa estate arriva la chiamata del direttore Mirabelli per il ritorno a Cosenza: occasione sfruttata alla grande con la promozione in Prima Divisione e 27 presenze senza realizzazioni, facendosi apprezzare dal tecnico Toscano per la sua grande duttilità, che gli consente di essere impiegato spesso da terzino sinistro, pur non essendo titolare fisso nello scacchiere rossoblu. Quest’estate non trova l’accordo con nessuna squadra e resta fermo fino alla chiamata della Nocerina, bisognosa di un calciatore dalle sue caratteristiche, capace di coprire più zone del campo.


Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it