La Nocerina si sveglia troppo tardi

La domanda sorge spontanea: e se la Nocerina ci avesse creduto prima? La formazione di Pastore si arrende a Bassano al cospetto della compagine di casa, che si è dimostrata superiore per circa un’ora. Ma il grande finale della Nocerina, che ha accorciato le distanze per poi sfiorare a più riprese il pareggio, lascia il dubbio a squadra e tecnico. Una Nocerina che nei primi minuti ha giocato anche meglio rispetto al Bassano. Al 10′, Palumbo prende palla e si libera in bello stile dei marcatori, per poi scagliare una violenta conclusione verso lo specchio della porta, con Grillo, che non ha rischiato la presa, costretto alla deviazione con i pugni per evitare la capitolazione. Appena un minuto dopo, la formazione rossonera si procura un interessante calcio di punizione dal limite. Alla battuta va il capitano Cavallaro, che prova la soluzione a giro. Grillo guarda immobile la traiettoria della sfera, che accarezza l’incrocio dei pali. Nocerina vicina al vantaggio ma si è trattato soltanto di un fuoco di paglia. Piuttosto, la tattica dei giallorossi è chiara e si rivela ben presto vincente: attendere la Nocerina nella propria metá campo, rubare palla per poi innescare Fabiano, Guariniello e l’ex biancoscudato La Grotteria. Il giochino riesce subito. La gara diventa ben presto a senso unico e appena la Nocerina mette fuori il naso il Bassano è in agguato per colpire. Al 19′, Fabiano si libera molto bene sulla sinistra, appoggia il pallone a Veronese che va al cross per La Grotteria, libero di controllare la palla con il petto e di scagliare una botta poderosa sotto la traversa: 1-0 per il Bassano. Fabiano al 32′, al termine di un’azione personale colpisce il palo. Al 34′, la formazione veneta va ancora vicina al raddoppio: La Grotteria sradica la sfera dai piedi di Iannini e serve Fabiano sulla corsa. L’esterno sinistro prende la mira e ancora una volta il pallone va a scheggiare il palo. Poi, al 39′, Fabiano ci pensa ancora lui ma stavolta aggiusta la mira e fa 2-0. Nella ripresa, il Bassano gestisce senza problemi il doppio vantaggio. Ma al 35′, Martina commette fallo su Babatunde. Per l’arbitro è rigore ed espulsione. Dal dischetto, Cavallaro fa 2-1 ed inizia il grande finale della Nocerina. Al 40′, Babatunde supera avversari in serie ma poi manda la sfera a fil di palo. Al 43′, una gran botta di Palumbo centra in pieno la traversa. Infine, una conclusione di Gaeta chiama Grillo al grande intervento, al terzo minuto di recupero. Un quarto d’ora straordinario della Nocerina. Ma ha vinto il Bassano.

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it


Su www.nocerinachannel.it è disponibile un’ampia sintesi con le immagini di Bassano V. – Nocerina. Si ringrazia la redazione sportiva di TELENUOVA per la gentile concessione.