Match verità con la Nocerina

“Per noi è una sorta di prova del nove. Nessuna pressione e nessun obbligo di fare bottino pieno a tutti i costi, per carità, visto che siamo ancora in una fase interlocutoria della stagione, però è indubbio che i punti in palio domenica contino parecchio e questo test con la Nocerina sarà molto indicativo per le nostre ambizioni”. Parola di mister Massimo Beghetto che non ci sta a caricare di troppe aspettative il match però ci tiene eccome a fare il salto di qualità e l’avversario è quello giusto per farlo. I campani, tornati al professionismo dopo anni di oblio, hanno un seguito mediatico e di tifoseria non indifferente (annunciati almeno 200 tifosi ospiti al “Mercante”), complice un passato blasone che li ha visti anche in serie B. Logicamente vorrebbero bruciare le tappe per tornare ai livelli che si addicono a quella piazza e l’inizio di stagione non proprio esaltante, soprattutto in casa, non ha certo soddisfatto le attese. Un piccolo grande aiuto, per la verità, è arrivato proprio in settimana dal giudice sportivo, che ha assegnato la vittoria a tavolino nel match contro la Giacomense, rea di aver schierato un giocatore squalificato. Così la Nocerina si ritrova due punti sopra al Bassano, a quota 12, e può respirare aria di alta classifica. Il Bassano, archiviato senza drammi il ko in Coppa Italia, conta invece sulle proprie forze per restare agganciato al treno giusto, almeno fino a quando si decideranno i giochi nel girone. “In questa fase è importante, psicologicamente, mettere sempre fieno in cascina- prosegue il coach- poi vedrete che riusciremo anche noi a centrare tre-quattro vittorie di seguito ed è un attimo ritrovarsi davanti. Stiamo crescendo in personalità ed in iniziativa, ma non sempre gli avversari ti consentono di far salire i difensori, dando corpo alla manovra e, penso a saltatori come Pellizzer, magari sfruttando le nostri potenzialità nel gioco aereo. Faccio un appello al nostro pubblico, perchè abbiamo veramente bisogno del loro calore in questa gara difficile. Vincere sarebbe uno splendido viatico per la trasferta di Lucca, andremmo sul campo della capolista con un’enorme iniezione di fiducia”. Si rivolge ai supporters giallorossi anche il “Gaucho”, Christian La Grotteria, tra i migliori domenica scorsa contro l’Itala San Marco: “ci tengo a ringraziarli perchè mi sono stati vicini quando ero in difficoltà e giocavo meno, inoltre non mi hanno fatto pesare la prestazione sottotono ed il gol sbagliato contro la Giacomense. Su molti campi sono spietati, qui invece ho trovato tanto affetto e sono contento di averlo ripagato a Gradisca. Mi manca solo il gol, da dedicare proprio a loro”. Sarebbe anche l’occasione di completare la festa del patròn Renzo Rosso, che proprio domenica riceverà a Rimini la medaglia della Camera dei Deputati, per aver saputo coniugare originalità ed eccellenza nella creazione di un marchio divenuto simbolo della cultura giovanile. Cerimonia che verrà ripresa in diretta televisiva da RAI 2 all’interno della trasmissione “La Potenza Nomade”, dalle 11.30 alle 13.00. Il compito del Bassano non sarà però di certo agevolato dall’infermeria affollatissima: out Zanetti, Anaclerio, Chiopris Gori e Buelli; restano in forte dubbio Beccia e Guariniello, mentre Graziani appare praticamente recuperato. Sull’altro fronte, dubbi solo per Palombo, mentre il claudicante difensore Sannibale è pronto al rientro. Con questa gara si torna all’orario invernale delle 14,30: la società invita ad acquistare i tagliandi in prevendita, onde evitare spiacevoli code al botteghino (sabato ore 16/19; domenica mattina 10/12). Domenica non verranno venduti alcolici, sia allo stadio che nei locali delle vicinanze. Arbitrerà Mariani di Aprilia e su questo sito sarà possibile ascoltare anche la radio cronaca diretta, al link streaming: http://www.radiostadio.it/radiostadio.asx


Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it