Pastore: ‘Meritavamo il pareggio. Il risultato è un po’ bugiardo’

Il tecnico rossonero Matteo Pastore incassa la sconfitta con tanta amarezza: “Meritavamo il pareggio. Il risultato è un po’ bugiardo. L’approccio della partita è stato positivo. La Nocerina poteva andare in vantaggio per prima. Un peccato quella traversa di Riccio. Poi è arrivato questo gol (di Marotta ndr). Ad inizio ripresa abbiamo avuto una supremazia territoriale per venti minuti di gioco. In qualsiasi momento potevamo fare gol e invece abbiamo incassato la seconda segnatura. D’altronde  abbiamo affrontato un Gubbio organizzato e abbiamo fatto fatica a riprendere in mano la gara. In questo momento non riusciamo a concretizzare quello che creiamo. Anche senza portiere tra i pali abbiamo colpito (con Babatunde ndr) un difensore loro (Fiumana ndr) sulla linea di porta. Purtroppo è un momento no e lo accettiamo serenamente. Dobbiamo guardare avanti perchè il nostro progetto è quello di fare un buon campionto ma siamo ancora tutti là. Speriamo prima di tutto di recuperare tutti i calciatori infortunati. Non si possono regalare delle pedine così importanti alle avversarie altrimenti è dura”. Bella partita, vero? “A noi piace giocare sempre a calcio. Pure il Gubbio ha un’ottima squadrae gioca un bel calcio. É venuta fuori una bella partita e potevano vincere entrambe le squadre. Ma a noi è mancato il gol”. Si attendeva un Gubbio così grintoso di vincere la prima partita in casa? “L’ho visto nelle videocassette. E di riflesso l’ho rivisto in campo. Gubbio positivo, ma ha trovato una bella Nocerina che se ne esce con un punteggio negativo direi immeritato”. Parlando di individualità. Chi ha visto bene nel Gubbio? “Da come ho visto la partita io, ho potuto notare che ha vinto… Casoli contro la Nocerina. Ha fatto due giocate di categoria superiore. Ha fatto l’assist per il compagno (Marotta, gol dell’1-0 ndr) e pure un gol personale (del 2-0 ndr). Ci ha messo sempre in difficoltà. Lo sapevamo, abbiamo fatto quello che potevamo, ma il calciatore si è dimostrato forte e non ci resta che alzare le mani”. Classifica corta, che ne pensa? “Per questo motivo dobbiamo guardare avanti e affrontare le partite serenamente”. Che ne pensa invece di questo girone inusuale per la Nocerina? “É vero, è inusuale, ma tutto sommato è un bel girone, equilibrato e con ottime squadre. É il girone adatto per giocare a calcio. Speriamo che la Nocerina dirà la sua”.
Il commento del mister del Gubbio, Vincenzo Torrente: “Bella prestazione, come del resto ci è accaduto quando giochiamo al Barbetti. Ma stavolta per la prima volta siamo stati fortunati quando i campani hanno colpito la traversa. Faccio i sinceri complimenti alla Nocerina perchè è la prima squadra che è venuta a giocare a Gubbio a viso aperto.  Le altre si sono sempre chiuse in difesa belle abbottonate. Vincendo siamo in zona playoff ma la classifica non deve ingannare perchè è assai corta. Il cammino è ancora lungo e bisogna proseguire con questo spirito. Bisogna lavorare sodo e cercare sempre di migliorarsi”.

Interviste a cura di Giancarlo Tomassoli, direttore Gubbiofans.it