Vola la Lucchese, segue a ruota il San Marino, alle loro spalle è bagarre

Vola la Lucchese, segue a ruota il San Marino, alle loro spalle è bagarre

Giornata ricca di episodi quella appena giocata in Seconda Divisione Lega Pro girone B, infatti in questa domenica si segnala un inaspettato aumento dei cartellini rossi, cosa inusuale per questo girone, che risulta essere tra i meno cattivi della Lega pro, con addirittura sette espulsi.

Continua la marcia solitaria della Lucchese che liquida senza grosse difficoltà la pratica Colligiana, guardando le inseguitrici con un buon margine di vantaggio.

Il San Marino con la tripletta del suo goleador Cesca, arrivato alla dodicesima marcatura, si sbarazza del Bellaria in trasferta e si lancia solitaria alla rincorsa della vetta, vista anche la sconfitta del Prato in quel di Fano, dove gli uomini di Cornacchini, anche se in inferiorità numerica per circa 25 minuti, riesco a tenere banco agli uomini di Bellini.

La Sacilese dell’ex Molosso De Agostini, si impone per due reti a zero contro il Gubbio, reduce dalla vittoria sulla Nocerina dell’altro ex Torrente, ottimo exploit della Sangiovannese che vince in trasferta a Celano negli ultimi dieci minuti del match, scavalcando gli stessi Abruzzesi in classifica.

A quota tredici punti ed ovvero a centro classifica c’è un quartetto che vede il Bassano reduce dalla vittoria sui Molossi di Matteo Pastore, scavalcati per l’appunto, il Fano, la Giacomense che vince in trasferta in quel di Monte San Giusto, con una rete ad inizio ripresa dell’ottimo Marini, e la Itala San Marco, che in trasferta a Carrara rifila quattro reti ai locali, partita caratterizzata per i tre penalty concessi dall’arbitro Moretti di Bari, tutti segnati e che vede il risultano finale assestarsi sul due-quattro a favore degli ospiti.

A quota dodici insieme alla Nocerina altre quattro squadre, ovvero le già citate: Celano, prossimo avversario della Nocerina,Gubbio,Bellaria e Carrarese, che distanziano di due punti la San Giustese ed il Poggibonsi reduce dall’unico pareggio di Vasto, con un risultato ad occhiali, che denota la scarsa vena “realizzativa” degli uomini di Del Rosso, che in dieci gare hanno segnato appena cinque reti. Sul fondo annaspa ancora la Pro Vasto, che proprio non riesce a vincere, (ha collezionato una sola vittoria in campionato dopo 10 turni) ed è al suo terzo pareggio in 4 gare, il terzo tra le mura amiche. L’unica magra consolazione per gli abruzzesi è che le posizioni meno pericolose della classifica distano pochi punti e per il momento c’è ancora tempo per recuperare.

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it