STADIO SAN FRANCESCO. Non solo ARU, anche il comune farà la sua parte

STADIO SAN FRANCESCO. Non solo ARU, anche il comune farà la sua parte

Vanno verso la volata finale i lavori che stanno interessando da diversi mesi lo Stadio “San Francesco” di Nocera Inferiore. Gli operai della ditta aggiudicatrice dell’appalto hanno quasi terminato il rifacimento degli spogliatoi e l’allestimento del nuovo impianto di climatizzazione. Si sta lavorando anche per la Tribuna stampa che sarà dotata di un nuovo servizio di connessione in fibra e di trenta nuove postazioni appannaggio dei giornalisti di tutto il mondo che potranno seguire le gare in un ambiente confortevole e spazioso. Praticamente terminato il rifacimento di tutti i servizi igienici, maschili, femminili e per disabili, di cui è dotato l’impianto. In via di ultimazione anche i lavori di impermeabilizzazione della Curva Nord e degli spogliatoi sottostanti. A breve cominceranno, infine, i lavori di rifacimento della facciata esterna dello stadio. Fin qui i lavori eseguiti a carico della organizzazione dell’Agenzia Regionale Universiadi 2019.

Per far sì che lo stadio cittadino presenti il suo volto migliore in vista dell’evento mondiale, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco, l’avvocato Torquato, con l’ausilio dell’assessore Ugolino, ha affidato all’ingegner Califano e al geometra Cuomo, membri dell’ufficio tecnico comunale, compiti importanti come il rifacimento del prato del San Francesco (già tornato a essere verde e, completati gli ultimi interventi, sarà perfetto). Totalmente rifatto, e automatizzato, l’impianto di irrigazione. Il comune provvederà, inoltre, sempre a sue spese, al rifacimento dell’impianto di illuminazione che, a lavori eseguiti, potrà disporre di 1700 lux di potenza (ben superiori ai 1200 lux richiesti dall’ARU 2019). Si provvederà, infine, alla pitturazione degli spalti.

Gli impegni per l’amministrazione comunale, però, non terminano qui. Il rinnovato manto erboso sarà messo a dura prova durante la manifestazione. Stando alle indiscrezioni che circolano riguardo al calendario, saranno 8 gli incontri internazionali che si disputeranno nello stadio nocerino. Considerando che i giochi cominceranno il 3 luglio e termineranno il 13 luglio, il prato sarà sfruttato pressoché quotidianamente. Si prospetta un duro lavoro per i giardinieri che, in vista dell’inizio della stagione calcistica che vedrà impegnata la Nocerina, saranno chiamati a non vanificare il duro lavoro svolto.

Francesco Belsito, ForzaNocerina.it