CHIANCONE torna sulla gara con la Sancataldese: “Una sconfitta che fa male!”

CHIANCONE torna sulla gara con la Sancataldese: "Una sconfitta che fa male!"

Non ci sta Roberto Chiancone. Il direttore tecnico dei molossi la sconfitta contro la Sancataldese  proprio non riesce a mandarla giĂą e a distanza di quarantotto ore ci ritorna nell’ormai consueta conferenza stampa del martedì: “tutte le sconfitte fanno male e quella di domenica scorsa non fa di certo eccezione sopratutto perchĂ© è scaturita dalla nostra incapacitĂ  di concretizzare le tante palle goal create sopratutto nella prima frazione. Ne ho contate almeno sei e in un paio il loro portiere si è superato. Una volta subito il primo goal ci siamo persi. La squadra si è disunita. Se sprechi tanto le partite le perdi anche quando dimostri di essere all’altezza dell’avversario o addirittura superiore in alcuni frangenti della gara. Comunque anche le sconfitte sono importanti, sopratutto quando si fa tesoro degli errori commessi. Al netto di questi credo che avemmo ampiamente meritato il pareggio”.

Il peso di chiamarsi Nocerina secondo Chiancone: “anche domenica abbiamo incontrato una squadra che si è battuta oltre i limiti delle proprie possibilitĂ  pur di batterci” – ha continuato il dittì – “Ai ragazzi l’ho ribadito anche oggi, ogni domenica sarĂ  una guerra e dobbiamo essere pronti a combatterla ribattendo colpo su colpo. Serve maggiore cattiveria e convinzione nel propri mezzi cosa che a Sancataldo è mancata. Come se non bastasse poi in casa poi abbiamo un nemico in piĂą, il terreno di gioco del San Francesco ridotto ormai ad un campo di patate. Spero che chi si occupa della manutenzione e l’amministrazione comunale prendano i dovuti provvedimenti perchè in questo momento il San Francesco è un campo indecente per una cittĂ  come Nocera”.

Poi inizia a parlare della partita contro il Rotonda: “Mi aspetto una gara sulla falsa riga di quella contro il Troina. La metteranno sul piano fisico, sparacchiando via il pallone spesso e volentieri per impedirci di fare la partita. Non lasciamoci ingannare dalla posizione in classifica, il Rotonda ha cambiato tanto e basta dare un’occhiata all’organico per rendersi conto che non merita di essere ultimo. Domenica però dobbiamo vincere prima di tutto per la classifica e poi perché nelle successive cinque gare, di cui un’altra infrasettimanale, andremo ad affrontare squadre che hanno speso tanto per provare a vincerlo questo campionato a partire dal Bari. Vincere le tre in casa sarebbe il massimo ma facciamo un passo alla volta e pensiamo prima di tutto alla gara di domenica. Ci arriviamo con due squalificati da sostituire, due pedine importanti come Caso e Vuolo ma sono sicuro che quelli che li sostituiranno daranno il massimo”.

A chiudere un accenno all’ormai imminente calciomercato di riparazione: “Non possiamo permetterci certo spese folli, in rosa manca qualche altro 2000 e ci muoveremo in tal senso. Qualcuno ha chiesto di andare via perché poco impegnato e lo accontenteremo. Allenarsi e non trovare spazio non piace a nessuno ma ci sono delle esigenze di squadra da rispettare. Sicuramente qualcosa verrà fatto ma ribadisco quando detto in precedenza. Ci sono ancora tante gare da giocare e in questo momento non possiamo concederci nessuna distrazione. Parleremo di mercato a tempo debito”.

Marco Stile, ForzaNocerina.it