NOCERINA, i Molossi avranno un avversario in più

NOCERINA, i Molossi avranno un avversario in più

Il calcio, come tutti sanno, si gioca in 11 contro 11. Al termine dei novanta minuti di gioco, chi avrà interpretato meglio la gara e chi sarà stato più fortunato porterà il risultato a casa. Non è questo il caso della Nocerina. I rossoneri di Viscido, fin dall’inizio del campionato ed in queste ultime settimane in particolare, stanno giocando anche contro il manto erboso dello Stadio “San Francesco“.

Quello che dovrebbe essere il terreno di gioco “amico” è divenuto una vera e propria poltiglia fangosa. L’ultima gara casalinga col Troina, difatti, è stata fortemente condizionata dalle pessime condizioni del rettangolo verde, beh non proprio verde. Difficile correre, in alcune zone del campo è difficile addirittura camminare, figuriamoci esibirsi in un controllo di palla o in un traversone in corsa. Tutte cose che favoriscono le squadre ospiti che arrivano al San Francesco con l’obiettivo di portare il punticino a casa.

Queste erano le condizioni apparse evidenti due settimane fa, quando sulla città di Nocera non erano cadute piogge eccessive. Quale sarà lo stato del terreno di gioco questo pomeriggio, dopo che negli ultimi giorni sono venute giù piogge copiose? Di sicuro i tifosi della Nocerina meritano di assistere ad uno spettacolo diverso rispetto a quello che può andare in scena su quello che una volta era un prato verde. Merita di giocare in condizioni ottimali la squadra del presidente Maiorino, che bene sta facendo in questo torneo e che oggi, oltre che contro il Rotonda, contro squalifiche e infortuni, dovrà combattere per l’ennesima volta anche contro il fango dello stadio di casa.

Carmine Apicella, ForzaNocerina.it