NOCERINA, l’alba di un nuovo giorno: inizia l’era Maiorino!

NOCERINA, l’alba di un nuovo giorno: inizia l’era Maiorino!

La storia della Nocerina si arricchisce di un nuovo capitolo. Il passaggio di consegne da Bruno Iovino al gruppo rappresentato da Paolo Maiorino ha acquisito i crismi dell’ufficialità nel pomeriggio di ieri, ed ha trovato giusta celebrazione quest’oggi.

In una strapiena sala polifunzionale della Galleria Maiorino, alla presenza dei sindaci di Nocera Inferiore e Nocera Superiore Manlio Torquato e Giovanni Maria Cuofano, nonché delle autorità politiche e civili delle due città, si è festeggiato un nuovo inizio per i colori rossoneri, in una conferenza stampa nella quale nessuno ha trattenuto le proprie emozioni.

E chi risponde perfettamente alla definizione di uomo che ci mette il cuore e infinita passione verso il mestiere che fa è Bruno Iovino, che ripercorre la sua avventura di questi mesi in rossonero: “Quando ho messo piede per la prima volta al San Francesco l’erba era alta settanta centimetri. Ho temuto di non farcela. Il momento più brutto? Quando non è arrivato il budget che dovevano fornire le sponsorizzazioni. Iniziare senza uno sponsor ufficiale è stata una grossa tristezza”.

800x400_abbraccio_iovino_maiorino_3Il dirigente avellinese racconta come non si sia perso d’animo, riuscendo a portare a termine, con grande orgoglio, il suo compito: “La Nocerina non doveva scomparire. Ciò che ho fatto, l’ho fatto per amore dei colori sociali. Tutti mi davano del pazzo, ma per me questa vittoria è stata come quella della Coppa dei Campioni. Ho costruito, con Ferraro, Viscido e Chiancone, amici, persone per bene e validi professionisti, una squadra fatta prima da uomini e poi da calciatori. La cosa che mi rende più orgoglioso è di aver lasciato la Nocerina ai nocerini. Ringrazio tutti i miei collaboratori e tutti quelli che ci hanno aiutato, dalla raccolta fondi, e i tifosi veri, che non mi hanno mai abbandonato. Lo striscione di Portici sarà nel mio ufficio: è un ricordo dal valore inestimabile, uno dei più belli della mia carriera e della mia vita”.800x400_saluto_iovino_maiorino_3

Poi tocca a Paolo Maiorino. Il nuovo presidente non si fa sfuggire l’assist: “Chiedo a Bruno Iovino di continuare a far parte di questa società! Ho consumato molti pasti con lui, ci siamo visti tantissime volte, da quell’incontro al Molo Beverello. Non può lasciarci così, penso che meriti di rimanere qua. Un enorme grazie a lui e ai suoi collaboratori”.

800x400_maiorino_iovino_maglietta_2Capitolo vertenze, Maiorino fa la sua prima doverosa puntualizzazione: “In questi giorni sto concludendo un importante accordo economico con i calciatori della scorsa stagione, che hanno presentato vertenza. Ringrazio tutti quelli che hanno accettato la mia offerta, con sacrificio. Hanno dimostrato anche loro un grande senso di responsabilità”.

Largo a una nuova società: chi sono le persone che faranno parte del gruppo Maiorino? “Gli avvocati Daniela Riccio e Giuseppe Califano, che fanno parte dello studio di cui sono titolare. Io sono una persona semplice e franca, che ama il suo lavoro, come loro”.

Un appello ai tifosi per iniziare insieme la nuova avventura: “Continuate a mostrare tutto il vostro affetto e il vostro calore per affrontare le difficoltà che ci saranno. Sono sicuro che se sapremo essere umili e a mostrare le nostre qualità, raggiungeremo obiettivi fino ad ora inimmaginabili”.

Marco Stile, ForzaNocerina.it