NOCERINA, VISCIDO: “Fischi immeritati da parte di alcuni tifosi”

NOCERINA, VISCIDO: "Fischi immeritati da parte di alcuni tifosi"

Soddisfatto per la grinta dei suoi, ma al tempo stesso deluso dal comportamento post-gara di alcuni tifosi presenti in tribuna, Gerardo Viscido si presenta così in sala stampa dopo il pareggio per 1-1 allo stadio San Francesco: “Siamo i primi a sapere che nelle ultime tre gare le cose non stavano andando come volevamo – esordisce il tecnico rossonero – ma sentire alcune voci a fine gara in cui viene contestata un’ottima prestazione da parte dei ragazzi, dopo un pareggio contro una corazzata come la Turris mi fa rabbia. Nel trittico di partite precedente a questo – procede – solo con la Cittanovese non ho visto quello spirito molosso che ci ha contraddistinto nelle altre partite. Oggi nonostante la perdita di pedine fondamentali come Odierna e Orlando abbiamo lottato su ogni palla e forse solo per una piccola fetta di gara abbiamo avuto un predominio avversario dettato anche nella differenza tecnica tra le due squadre”.

L’APPELLO AI TIFOSI. Il tecnico chiede al pubblico compattezza per riuscire a siglare l’obiettivo prefissato ad inizio stagione: “Abbiamo bisogno che tutti siano il dodicesimo uomo in campo – ammette – dobbiamo ricordare da dove siamo partiti e scrollarci di dosso un po’ quello che c’è stato qualche anno fa e che forse la Nocerina sta ancora pagando. Purtroppo in questo momento c’è questo a disposizione, e senza due personalitĂ  come Bruno Iovino e Paolo Maiorino noi non saremmo qui – tuona – Abbiamo detto fin dal primo giorno, nonostante la partenza in netto ritardo, che il nostro obiettivo fosse in primis la salvezza”.

IL MANTO ERBOSO. Inevitabile, infine, il commento sul terreno di gioco che di settimana in settimana continua a peggiorare: “Purtroppo noi ci alleniamo su tre campi differenti durante la settimana – conclude – questo non ci agevola per nulla. Se poi prendiamo in considerazione il fatto di non avere una squadra molto forte a livello muscolare, qualora non dovessero essere presi provvedimenti in tempi brevi da parte di chi di competenza, rischieremmo di pagare il tutto piĂą in là a caro prezzo”.

Francesco De Filippis, ForzaNocerina.it