FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Acireale 1-1

FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Acireale 1-1

Quarto pareggio consecutivo per la Nocerina. I rossoneri impattano per uno a uno contro l’Acireale in un “San Francesco” poco pieno, molto infreddolito e dal terreno di gioco semplicemente impresentabile. Alla rete di Madonia e alla successiva traversa dei siciliani risponde Salto sugli sviluppi di un calcio piazzato. Gara poco gradevole, dai toni agonistici nemmeno troppo alti. Le immagini più significative della partita.

nocerina-acireale-bordocampo-1IL TECNICO ROSSONERO GERARDO VISCIDO pensieroso e, a quanto pare, alquanto nervoso prima dell’inizio della partita. L’allenatore dei molossi è qui catturato in un’espressione tutt’altro che serena, mentre siede in panchina con alcuni dei calciatori disponibili e mister Chiancone. Al termine della gara il trainer della Nocerina non si presenterà ai microfoni perché, a detta di Chiancone, “ha preso freddo e non è in piena forma”.

nocerina-acireale-bordocampo-2IL DIFENSORE GOLEADOR DAMIAN SALTO negli istanti immediatamente precedenti il fischio d’inizio. Salto, come ovviamente i suoi compagni, indossa la ‘nuova’ versione della seconda maglia rossonera, che presenta uno sponsor in più: Kore Village. Il calciatore argentino appare molto concentrato. La sua prestazione in campo sarà sufficiente in fase difensiva e ottima quando si è trattato di segnare.

nocerina-acireale-bordocampo-3LA FORMAZIONE ROSSONERA SCHIERATA in “in piedi” e “accosciati” prima dell’inizio della gara. I ragazzi di Viscido e Chiancone per la prima volta sono stati disposti in maniera accettabile durante la foto di rito, decisamente di impatto migliore rispetto alla versione che prevede i calciatori tutti in piedi. Immancabile, come di consueto, la mascotte Stefano Verticale.

nocerina-acireale-bordocampo-4IL TECNICO DELL’ACIREALE GIUSEPPE ROMANO nell’immediato prepartita. L’allenatore palermitano in conferenza stampa risulterà schietto, sincero, e mostrerà garbo e compostezza con tutti, nel momento in cui si diletta a raccontare alcuni aneddoti del suo passato da calciatore. Romano giocò nel Licata che pareggiò 3-3 al “San Francesco”, in un memorabile ‘scontro’ Caramanno-Zeman della stagione 1983-84. Spettacolo e gradoni!

nocerina-acireale-bordocampo-5LO STRISCIONE CHE LA CURVA SUD DEDICA a Francesco, ultras della Turris scomparso in settimana. Come sempre inappuntabili i sostenitori molossi quando si tratta di tributare un omaggio a un fratello corallino, volato in cielo troppo presto.

nocerina-acireale-bordocampo-6LE IMBARAZZANTI CONDIZIONI DEL ‘MANTO ERBOSO’ DELLO STADIO SAN FRANCESCO quest’oggi. Non è più possibile, da tifosi, appassionati di sport e cittadini, dare scusanti per quello che si rivela essere, domenica dopo domenica, un terreno bruciato, dal colore giallo pallido, dalle sembianze della paglia. Praticamente impossibile produrre un bel calcio su un campo del genere. E non si giocava da un mese, qui a Nocera. Dunque, nessuna colpa all’usura. Semplicemente ci sono delle gravissime pecche gestionali del manto. Non ci si meravigli se lo spettacolo in campo è avvilente.

nocerina-acireale-bordocampo-7IL ‘DOC’ GIUSFA VILLANI in una curiosa posa durante l’intervallo che segue il noioso primo tempo di oggi. Il nostro fotografo, qui in una posa da ‘macro’, sembra stia scattando ai fiori. In realtà – spoiler- si tratta del processo che porta ad immortalare il pallone in un’inquadratura particolare.

nocerina-acireale-bordocampo-8L’ESULTANZA DI GIUSEPPE MADONIA dopo la rete che porta in vantaggio l’Acireale. Il fantasioso numero dieci dei siciliani scocca un tiro da fuori su un maldestro disimpegno della retroguardia molossa e batte Feola. Pregevole controllo e freddezza nel trovare l’angolo giusto. Giocatore di grande tecnica.

nocerina-acireale-bordocampo-9ARRIVA IL PAREGGIO ROSSONERO, E STAVOLTA È SALTO ad esultare coi compagni. “El tanguero” argentino – così lo ha soprannominato il nostro speaker Carmine Apicella – è alla sua seconda segnatura consecutiva dopo la rete di domenica scorsa a Locri. Ruggiero lo tira per la maglia, lui si lascia andare a un grido liberatorio.

800x400_nocerina-acireale-bordocampo-10IL SALUTO DELLA CURVA SUD ALLA NOCERINA al termine della partita. I sostenitori molossi tributano un applauso a una squadra che, dalla sconfitta di Bari, non ha più vinto, e soprattutto non ha convinto per grinta e mordente fino alla rete subita. Una grande reazione d’orgoglio denota però che la fiammella è ancora accesa, nonostante la vittoria manchi dal 25 novembre (uno a zero contro il Rotonda). Speriamo che le prossime gare, fondamentali per provare a fare punti, sorridano ai molossi.

Marco Stile, ForzaNocerina.it