FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Portici 1-1

FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Portici 1-1

La Nocerina pareggia 1-1 contro il Portici sul ‘campo neutro’ di Torre del Greco. I molossi passano in vantaggio con la rete di un ottimo Orlando, per poi subire il pareggio di Di Prisco, su un calcio di rigore, causato da un fallo di Vuolo. Una buona prova quella offerta dalla squadra di Viscido e Chiancone contro un avversario tosto e ben organizzato. Tanti i momenti suggestivi di una gara particolare, per la sede in cui si è svolto l’incontro, e per alcuni dettagli. Le foto più significative del match.

nocerina-portici-bordocampo-1UNA BANDIERA DELLA TURRIS sventola alta su uno dei pennoni situati all’interno dello stadio “Amerigo Liguori”. La città e la squadra corallina, da diverso tempo gemellata con quella rossonera, hanno deciso di ospitare l’incontro dopo qualche intoppo, diverse chiacchierate istituzionali e con tanto sacrificio da parte dello staff organizzativo del club molosso.

nocerina-portici-bordocampo-2IL NUOVO CARATTERE DEI NUMERI DELLE MAGLIE adottato dalla Nocerina quest’oggi. Non sfugge al nostro occhio il fatto che il font sfoggiato dai calciatori rossoneri appare diverso rispetto a quello a cui siamo abituati. La striatura coinvolge i numeri per intero, per un effetto visivo sicuramente differente dal solito.

nocerina-portici-bordocampo-3GLI ENCOMIABILI TIFOSI ROSSONERI DEL SETTORE DISTINTI che hanno scelto di seguire la squadra di Viscido e Chiancone in questa ‘partita in casa giocata in trasferta’. Lo zoccolo duro del tifo molosso ha risposto presente, nonostante sia per tutti poco comodo non giocare le gare casalinghe al “San Francesco”, non facendo mancare il loro apporto con la voce e le bandiere.

nocerina-portici-bordocampo-4IL MOMENTO IN CUI IL CENTROCAMPISTA DEL PORTICI DI PRISCO realizza il calcio di rigore che porta la gara sull’uno pari. Cresciuto nel settore giovanile della Nocerina, figura adesso al centro della mediana azzurra, dopo aver trascorso la prima parte di stagione al Sorrento. Il classe ‘95 nato a Pompei aveva già al suo attivo sei gol.

nocerina-portici-bordocampo-5ALL’IMPROVVISO…UN DIVANO! Situato nella parte antistante alla tribuna Strino, ce lo ritroviamo di fronte nella via che porta al piccolo bar dello stadio. Messo lì, senza particolare motivo, da chi ha probabilmente scambiato quel ‘corridoio’ con una sala d’attesa o un salotto.

nocerina-portici-bordocampo-6IL CAPITANO ROSSONERO LUCA PECORA PROTESTA CON L’ARBITRO della gara, il signor Papale di Torino, dopo una punizione non concessa ai molossi. Numerose le decisioni controverse prese dal fischietto piemontese durante la gara, qui piuttosto ‘accerchiato’ dai calciatori rossoneri, così come da quelli azzurri.

nocerina-portici-bordocampo-7SERGIO ESPOSITO, IN ARTE “MALATELLA”, posa per gli obiettivi dei fotografi nel corso della gara. Divenuto celebre per una sua colorita esultanza davanti alle telecamere di Dazn nell’immediato postpartita della vittoria della sua Turris contro il Bari, si è mostrato oltremodo cordiale e disponibile, come del resto anche nella gara di coppa giocata in estate contro i corallini.

nocerina-portici-bordocampo-8LUCIANO AMENDOLA DURANTE IL RISCALDAMENTO. L’attaccante, sceso poi in campo con il numero 13, approfitta di una porta sistemata accanto alle panchine per compiere alcuni esercizi di preparazione all’ingresso in scena. Tuttavia, non sarà particolarmente incisiva la prova dell’ex Altamura.

nocerina-portici-bordocampo-9TUTTA LA DELUSIONE DI PATRIZIO CASO dopo il gol fallito nel finale di gara. Il centrale difensivo rossonero, che offre una prestazione di tutto rispetto in retroguardia, manca la rete del sorpasso dei molossi, non riuscendo nella finalizzazione davanti a Marone. Un vero peccato; qui, tutta la sua stizza.

nocerina-portici-bordocampo-10L’IMPROVVISATA SALA STAMPA che lo staff organizzativo rossonero ha dovuto mettere in piedi per le interviste postpartita. Il classico telone rossonero, che porta orgogliosamente il nome della Nocerina 1910, stavolta è appeso a una porta. Un’immagine simbolica del grande sacrificio che, profondendo risorse e tempo, tante persone stanno compiendo per portare avanti la causa. Applausi!

Marco Stile, ForzaNocerina.it