NOCERINA: futuro del club ancora in bilico. Una fase di stallo che non giova a nessuno

NOCERINA: futuro del club ancora in bilico. Una fase di stallo che non giova a nessuno

Nessuna schiarita all’orizzonte, anzi continua ad essere avvolto da nubi il futuro del calcio nelle due Nocera. L’estate si avvicina ed ad alzare ulteriormente le temperature per i molossi, sta contribuendo non solo il meteo in netto miglioramento, ma anche questa fase di stallo, oramai lunghissima, in cui versa il sodalizio di via Barbarulo.

NESSUN ECCESSIVO ALLARMISMO, MA continuando di questo passo, le premesse per rivivere nuovamente le tribolazioni dello scorso anno ci sono tutte. Probabilmente non come allora, con il patos del baratro della mancata iscrizione al campionato, scongiurata in extremis, solo dalla caparbietà e la passione di Bruno Iovino e pochi altri amici, anche perché ora, come già ribadito, la situazione contabile del club è decisamente migliore, ma per una tempistica non adatta, per poter programmare ed allestire una compagine idonea alle aspettative della piazza. Aspettative, a dire il vero, alimentate anche dalle dichiarazioni del presidente Paolo Maiorino, che ha sì ribadito, in più occasioni, che il futuro rossonero sarà ambizioso, ma alle dichiarazioni non sono poi seguiti, almeno per il momento, fatti concreti.

IL TEMPO STRINGE. SERVE CHIAREZZA E PROGRAMMAZIONE. Ad oggi, il sodalizio rossonero non ha ancora nessun tassello al suo posto, né sul piano organizzativo, né su quello tecnico. Mancano figure fondamentali, a partire da un segretario, passando per direttore sportivo e allenatore per finire a nuovi investitori di cui l’avvocato nocerino non ha fatto mai mistero di essere alla ricerca per allargare e rendere economicamente più solida la base societaria. Intanto il tempo passa e questo immobilismo sicuramente non giova al futuro del club rossonero. Qualsiasi siano le scelte, è il momento di farle, è il momento di prendere delle decisioni. Temporeggiare ancora potrebbe essere deleterio, sopratutto per nuovi miracoli.

E. Pagano, ForzaNocerina.it