ALTAMURA-NOCERINA 2-1: Cela e Pollidori stendono i molossi

ALTAMURA-NOCERINA 2-1: Cela e Pollidori stendono i molossi

TEAM ALTAMURA 2

NOCERINA 1

TEAM ALTAMURA (3-4-3):¬†Guido; Santangelo (86′ Wagner), Gregorio, Pollidori (64′ Chiochia); Romanelli (77′ Scarimbolo), Casiello, Cela, Lucchese; Fontana, Dorato, Tedesco (77′ Cassalia). A disposizione: Hysaj, D’Agostino, Dammacco, Guadalupi, Francia. Allenatore: Monticciolo.

NOCERINA (4-4-2):¬†Leone; Romano (86′ Pisani), Campanella (47′ Ciampi), Mannone, Festa (65′ Sorgente); Poziello, Landri (56′ Conte), Carrotta, Liurni; Carrafiello (75′ Messina), Lava. A disposizione: Scolavino, Matrone, Corcione, Mincione. Allenatore: Di Costanzo.

ARBITRO: signor Dario Duzel di Castelfranco Veneto; assistenti i signori Andrea Mirarco di Treviso e Alessandro Calefati di Saronno.

MARCATORI: 33′¬†Cela, 52′ Pollidori (A), 72′ rigore Liurni (N).

NOTE:¬†pomeriggio caldo e soleggiato,¬†campo in buone condizioni. Spettatori circa¬†1000, di cui 200 ospiti. Recupero: 0′ primo tempo,¬†5′ secondo tempo.

AMMONITI:¬†45′ Pollidori, 71′ Guido (A)

ESPULSI: 76′ Guido (A, per doppia ammonizione)

Sconfitta esterna per la Nocerina, che cade al “D’Angelo” di Altamura, con i padroni di casa vittoriosi per due reti a una. Cela nel primo tempo e Pollidori nella ripresa permettono ai murgiani di superare i molossi; a nulla serve la rete di Liurni su calcio di rigore. Rossoneri apparsi forse troppo rinunciatari dopo il vantaggio subito; inappropriato l’approccio della squadra di Di Costanzo per gran parte della seconda frazione.

DUE LEGNI PER PARTE, POI LA SBLOCCA CELA.¬†Ad eccezione di una conclusione di Lava dalla lunga distanza, non accade niente per circa mezz’ora. Al 29′ minuto occasione per i padroni di casa: una rete fitta di passaggi produce un cross basso all’indietro da parte di Santangelo, che serve in area Tedesco; il calciatore biancorosso cerca di guadagnare il fondo, poi sceglie di andare all’indietro per Fontana, che da pochi metri centra la traversa. Rispondono i molossi tre minuti dopo, con un’azione insistita di Alessio Lava:¬†El Principito si incunea in area di rigore, salta un avversario, poi vince un rimpallo e stampa il proprio tiro sul palo della porta difesa da Guido. Nella fase pi√Ļ concitata del match, arriva il vantaggio dell’Altamura. Calcio d’angolo per i murgiani, tocca con la schiena Dorato, Cela approfitta di un involontario blocco e calcia dalla destra dell’area di rigore, battendo Leone. La Nocerina accusa il colpo: la squadra di Di Costanzo patisce la scarsa attivit√† di alcuni elementi a centrocampo, Poziello su tutti, e si fa irretire dal fraseggio dei padroni di casa.

UNA NOCERINA RINUNCIATARIA SUBISCE POLLIDORI, LIURNI ACCORCIA MA NON BASTA. Nella ripresa, che inizia con la defezione di Campanella, costretto a uscire per Ciampi, la prima occasione √® per i padroni di casa: al 48′ tutto solo sul secondo palo Cela, autore del gol, che prova la doppietta a botta sicura; Leone si distende ed evita il gol. Non accade la stessa cosa al 51′: cross¬†dalla trequarti di Lucchese, su calcio da fermo, e il giovane portiere rossonero sbaglia l’intervento concedendo a Pollidori di batterlo sul tempo per il due a zero dei biancorossi. Una rete, questa, il logico risultato di un pessimo approccio nel secondo tempo, che ha visto la Nocerina completamente inattiva, nonostante lo svantaggio di un gol gi√† accumulato. Fiammata di Liurni, che prova a concludere con un tiro interessante, ma insistono i murgiani, che al 60′ ci provano con Dorato dal limite dell’area, il quale per poco non riesce a chiudere definitivamente il match. Al 71′, colpo di scena: calcio di rigore per la Nocerina. Il neoentrato Sorgente va a tu per tu con Guido, prova il pallonetto ma viene toccato dal numero uno dei murgiani; Duzel non ha dubbi, concedendo il penalty e ammonendo il portiere. Dal dischetto va Liurni, che trasforma battendo Guido, che pure aveva intuito la direzione. Decisamente singolare l’episodio che accade a un quarto d’ora dalla fine: lo stesso portiere biancorosso perde qualche secondo, e viene ammonito per la seconda volta da Duzel. Il giovane portiere va fuori, e lascia la sua squadra in dieci uomini. Tantissime le polemiche dagli spalti, ma da questo episodio non accade praticamente niente, e la partita scivola via verso la fine.

Marco Stile, ForzaNocerina.it