CAVALLARO: “Nocera è casa mia. Che onore tornare”

CAVALLARO: "Nocera è casa mia. Che onore tornare"
Un giocatore, come si suol dire, “di categoria superiore”. Una vita vissuta tra i pro grazie al suo talento che a suon di goal gli ha consentito di vestire casacche importanti, una vita serena e piena, nell’amore della famiglia e nella passione per il calcio. Questo è Giovanni Cavallaro, storico capitano e bandiera della Nocerina.
 
Ciao Giovanni, iniziamo parlando del tuo ritorno nella grande famiglia molossa, quali sono state le tue emozioni una volta rientrato sul terreno di gioco del San Francesco?
 
“Dopo due anni da quello che mi è successo ero totalmente sparito dal calcio per un problema di salute molto grave. E’ stata un’emozione grandissima, il calcio mi mancava, e speravo di poter calcare nuovamente il terreno di gioco del San Francesco. E’ il campo dove sono stato lanciato, è il campo che mi ha regalato emozioni indescrivibili, reputo la Nocerina casa mia e ne sono onorato di farne nuovamente parte.”
 
Come hai trovato la squadra dal punto di vista dell’organico?
 
“Quando sono arrivato ho trovato un gruppo di ragazzi per bene, un gruppo di ragazzi disponibili, un gruppo dedito al sacrificio, che lavora ogni giorno per migliorarsi. È chiaro che comunque questa squadra ha problemi di organico, ogni reparto risulta incompleto e spesso senza alternative. Basta pensare che già in attacco non ci sono ricambi dopo l’allontanamento di Thsibamba, a centrocampo si era puntati su Di Lollo infortunatosi, e Carrotta che dopo la gara di domenica risulta squalificato per diverse giornate. Inoltre non abbiamo un corposo pacchetto under. Oltre al conto da saldare con la fortuna, risulta chiaro a tutti che la squadra sia stata costruita in modo sbagliato dal vecchio staff e dal consulente di mercato nonostante il budget mensile molto importante.”
 
Ed invece dal punto di vista atletico?
 
“Lucio Florio, il nostro preparatore una volta insediatosi ha effettuato dei test con il gps ad ogni singolo calciatore, e purtroppo ha constatato che diverse unità erano in condizioni fisiche non ottimali.”
 
Ritornando a domenica, quali sono state le tue impressioni sulla gara?
 
“Da fuori ho sempre visto una Nocerina che si difendeva nella sua area mandando avanti la palla lunga alla ricerca di un errore che ti poteva concedere l’avversario, e purtroppo mi spiace dirlo, ma era una squadra senza una vera filosofia di gioco. Domenica invece abbiamo visto una squadra già a tratti aggressiva. È innegabile che le difficoltà di gioco ci sono ancora, perché servirà del tempo per poter assimilare i nuovi meccanismi.”
 
Domenica prossima la sfida al Gladiator, come vedi quest’impegno sulla carta molto duro?
 
“Appunto molto duro, ride (ndr), il Gladiator seppur squadra neopromossa ha un organico molto importante per la categoria, una squadra costruita bene e completa in ogni reparto.
Una squadra aggressiva, una squadra che comunque ha totalizzato quindici punti e fino alla scorsa settimana era seconda in classifica ad un solo punto dalla vetta. Sarà una sfida tosta, ma noi venderemo cara la pelle, perché noi siamo la Nocerina e dobbiamo farci rispettare, sempre.”
 
Quali obiettivi si pone questa Nocerina?
 
“In questo momento dobbiamo cercare di fare più punti possibili e cercare di allontanarci quanto prima dai bassifondi della classifica, perché è una posizione quella attuale che non rispecchia il blasone di una piazza importante come quella di Nocera.”
 
Una menzione per i tifosi?
 
“Io in questo momento faccio da uomo spogliatoio mettendo a disposizione tutta la mia esperienza e collaborando principalmente con lo staff. Questo meraviglioso pubblico merita grandi risultati e sono dispiaciuto per le dure contestazioni di domenica a squadra e società. Chiedo solo un po’ di tempo, e soprattutto chiedo ai tifosi di stare vicini alla squadra. Vi assicuro che partita dopo partita la qualità di gioco migliorerà in attesa del mercato dicembrino, dove il nostro presidente interverrà per completare e migliorare l’organico. Parola di Giovanni Cavallaro!”
Ufficio Stampa ASD NOCERINA 1910