NOCERINA, MAIORINO: “Salvezza non è più l’obiettivo. Dobbiamo puntare in alto”

NOCERINA, MAIORINO: "Salvezza non è più l'obiettivo. Dobbiamo puntare in alto"

Arrivano buone notizie in casa Nocerina sul fronte vertenze. Paolo Maiorino che, a margine dell’incontro con la Gelbison, ha deciso di fare chiarezza in merito: “In primis vorrei fare un plauso ai ragazzi per aver ottenuto questa vittoria soffrendo e combattendo con grinta e determinazione in campo – esordisce – Si è parlato tanto in questi giorni di alcune problematiche societarie legate al pagamento degli emolumenti delle scorse stagioni. Tengo a precisare a tal proposito che, dopo alcuni incontri con Cavallaro, siamo giunti finalmente ad un accordo. Domattina, infatti, dovrebbero essere firmati tutti gli incartamenti, dopo di che provvederemo a trasmettere gli atti in Lega onde scongiurare qualsiasi penalizzazione. Sono più che fiducioso”. Restano, tuttavia, da saldare ancora le pendenze con i vari Chiancone, Viscido, Torre e Feola: “Nulla di preoccupante – dichiara – parliamo di cifre piuttosto basse. Abbiamo già provveduto a pagare più dell’80% degli stipendi della scorsa stagione, manca ancora qualcosa, ma conto di accordarci nelle prossime settimane. Con Feola, invece, vedremo se sarà il caso di chiudere ogni discorso economico o, eventualmente, puntare su un suo ritorno”.

PIU’ DELLA SALVEZZA. E’ un fiume in piena il patron molosso quando la discussione si sposta sugli obiettivi stagionali: “Ho già detto ai ragazzi e allo staff tecnico che, da oggi in avanti, non voglio più sentire parlare di salvezza – tuona – pretendo dalla squadra lo stesso impegno e la stessa voglia viste nelle ultime due partite, perché solo così possiamo ottenere risultati. La rosa allestita è composta da giocatori validi, in grado quindi di poter puntare tranquillamente in alto. Se per tale scopo saranno necessari ulteriori interventi per conferire solidità all’organico non mi tirerò di certo indietro”.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it