SI SALVI CHI PUÒ: Gelbison finalmente KO, il cambio repentino di obiettivi e il lieto fine della vicenda Cavallaro

SI SALVI CHI PUÒ: Gelbison finalmente KO, il cambio repentino di obiettivi e il lieto fine della vicenda Cavallaro

Torna alla vittoria la Nocerina di mister Di Costanzo, dopo una prova non certo entusiasmante, decisa sul finale di gara da un eruogoal di Lorenzo Liuri, che complice una deviazione di un avversario, batte, per la prima volta, in questo campionato D’Agostino, facendo registrare la prima sconfitta in questo torneo per la Gelbison. Uno spauracchio per i molossi la squadra cilentana che negli ultimi anni ha sempre avuto la meglio sui rossoneri nei momenti topici del torneo. L’ultima volta a rimetterci le penne fu la Nocerina di Massimo Morgia che si vide negare il ritorno in Lega Pro.

L’ALTERNANZA DI OBIETTIVI. Sono bastati pochi minuti, giusto il tempo di scambiarsi di posto in sala stampa, per ritrovarsi con un obiettivo stagionale diverso a seconda se a parlare è il tecnico Di Costanzo o il patron Maiorino. L’allenatore rossonero, ancora una volta ha ribadito, come ha fatto ad unisono con il presidente, alla fine dello scorso luglio, di puntare  alla salvezza, e francamente, visto il materiale umano a disposizione, non possiamo che avallare in pieno. Un fulmine a ciel sereno, sono state invece le dichiarazioni del patron, che probabilmente, preso dall’euforia della gara appena vinta contro la Gelbison, ha più volte ribadito, di non voler sentire parlare di salvezza, perché, a suo dire questa compagine deve puntare più in alto. Punti di vista differenti, forse anche troppo distanti, che otre ad ingenerare confusione, possono creare aspettative che in questa piazza, non hanno mai portato a nulla di buono.

UNA GRANA IN MENO. Risolta, finalmente, intanto la controversia con l’ex capitano Giovanni Cavallaro, l’ultima ereditata da Maiorino, dalla scellerata gestione della staione 2017/18. Risultato arrivato al fotofinish, con buona pace di tutti. L’operazione di risanamento, almeno per quanto riguarda le vertenze degli ex tesserati è arrivata al capolinea. Adesso bisogna chiudere le pendenze relative alla scorsa stagione. Ce ne sono già tre esecutive, quelle degli ex tecnici, ed altre quattro in arrivo, con alcuni calciatori, che hanno battuto cassa. Le cifre per fortuna non sono ingenti ed il patron, sull’argomento, si è definito tranquillo. Esternazioni, che rasserenano tutto l’ambiente.

DOMENICA SI TORNA IN PUGLIA ad attendere i molossi ci sarà l’Altamura reduce da 3 sconfitte consecutive nei derby contro il Gravina, il Fasano ed il Taranto. Un avversario ostico che vuole risalire la china e proverà a rendere la vita difficile all’undici di Di Costanzo che però questa volta potrá nuovamente contate sull’apporto dei tifosi rossoneri pronti a spingere i molossi verso un altro risultato positivo. Forza Nocerina!

E. Pagano, ForzaNocerina.it