GIUDICE SPORTIVO, Campanella va in diffida

GIUDICE SPORTIVO, Campanella va in diffida

Il giudice sportivo, Avv.Aniello Merone, assistito dai sostituti Avv. Fabio Pennisi e Avv.Giacomo Scicolone con la collaborazione del rappresentante dell’A.I.A. SIG. Sandro Capri e del responsabile di segreteria Sig.Marco Ferrari nella seduta del 06/11/2019 in base alle risultanze degli atti ufficiali ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

A CARICO DI SOCIETA’:
AMMENDA Euro 100,00 TARANTO F.C. 1927 S.R.L. Per avere propri sostenitori introdotto e utilizzato materiale pirotecnico (un fumogeno) nel settore loro riservato.

A CARICO DI ALLENATORI:
CAU ROBERTO (CALCIO FOGGIA 1920) Per aver rivolto ad un calciatore avversario frase offensiva, allontanato. (una gara effettiva)

A CARICO DI MEDICI:
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 20/11/2019 DI MATTEO CIRO (FIDELIS ANDRIA 2018 S.R.L) Per aver rivolto espressione offensiva all’indirizzo del Direttore di gara.

A CARICO DI CALCIATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)
D’ANCORA SALVATORE (BRINDISI FOOTBALL CLUB)
VISCOMI FRANCESCO (CALCIO FOGGIA 1920)
DE GOL MATTEO (GRUMENTUM VAL D’ AGRI)
MATTERA GIUSEPPE (CASARANO CALCIO S.R.L.)

Ammonizione con diffida per Campanella