NOCERINA-FASANO 4-4: Liurni sale sulla giostra, pareggio che vale una vittoria

NOCERINA-FASANO 4-4: Liurni sale sulla giostra, pareggio che vale una vittoria

NOCERINA 4

FASANO 4

NOCERINA (3-5-2): Leone; Ciampi, Mannone (26’st Lava), Calvanese; D’Anna, Mincione, Iannini, Landri (40’st Conte), De Siena; Liurni, Sorgente (26’st Fortunato)  A disp. Scolavino, Corcione, Festa, Pisani, Poziello, Cavallaro. All. Esposito
FASANO (4-4-2): Suma; De Vitis, Rizzo, Gonzalez, Pedicone; Serri (18’st Gomes), Ganci, Schena (26’st Lanzone), Corvino (42’st Panebianco); Prinari (26’st Titarelli), Diaz (23’st Diop). A disp. Liuzzi, Lorusso, Cochis, Cavaliere. All. Laterza
ARBITRO: sig. Crescenti di Trapani. Assistenti: De Santis di Avezzano e Consonni di Treviglio
MARCATORI: 15’pt Serri (F), 32’pt Corvino (F), 36’pt Ciampi (N), 2’st Sorgente (N), 9’st Diaz (F), 23’st Prinari (F), 32’st Fortunato (N), 50’st Liurni (N)
NOTE: pomeriggio nuvoloso. Campo in non perfette condizioni. Spettatori circa 500. Ammoniti: Serri (F), Liurni (N), Schena (F), Scolavino (N), Gomes (F), Lanzone (F);  espulsi: Iannini (N), Ganci (F); angoli: 4-4; recupero: 2’pt; 6’st

Secondo risultato utile consecutivo per la Nocerina, che strappa un pareggio che ha il sapore della vittoria nel match contro il Fasano. Gara dai mille capovolgimenti di fronte, coi molossi coriacei a raddrizzare il risultato con un eurogol di Liurni al 50’ che si somma alle precedenti marcature di Serri, Corvino, Diaz e Prinari per i pugliesi e Ciampi, Sorgente e Fortunato per i molossi.

CIAMPI RISPONDE A SERRI E CORVINO. La Nocerina, schierata con un inedito 3-5-2, nelle prime battute soffre la vivacità degli attaccanti del Fasano, che dopo sette giri di lancette va vicino al vantaggio con Corvino, che salta un paio di avversari in velocità e batte a rete. Sfera di poco a lato. La reazione dei molossi è affidata a un diagonale di Liurni, al 10’, che termina non lontana dal palo alla destra di Suma. Allo scoccare del quarto d’ora gli ospiti passano in vantaggio. Ottima azione di ripartenza rifinita da Prinari e conclusa da Serri, che impallina un Leone tutt’altro che esente da responsabilità, con un tiro forte e preciso. La squadra di Esposito non si scompone e cerca subito il pareggio, col solito Liurni che si libera bene in area ma perde l’attimo giusto e si fa murare la conclusione dal corpo di un difensore pugliese. Al 32’ il Fasano trova la seconda rete, con Corvino che si inserisce tra le maglie larghe della difesa locale e trafigge per la seconda volta Leone. Il doppio schiaffo non abbatte la Nocerina, che al 36’ accorcia le distanze. Sugli sviluppi di un corner dalla destra Iannini ribadisce a centro area per Ciampi, che batte Suma con un preciso colpo di testa. Dopo appena quaranta secondi i locali restano in dieci uomini. Iannini, ammonito dieci minuti prima, stende irregolarmente Prinari sotto gli occhi del direttore di gara che estrae senza esitazioni il secondo giallo.

La prima frazione si conclude dopo due minuti di recupero senza ulteriori sussulti.

LIURNI REGALA IL PARI AI MOLOSSI. Il secondo tempo parte nel migliore dei modi per la Nocerina, che dopo soli centoventi secondi trova il pareggio con Sorgente, che si invola nella trequarti avversaria, resiste al tentativo di fallo di un difensore, aggira Suma e deposita in fondo al sacco. Al 5’ il Fasano va a un passo dal nuovo vantaggio, con una conclusione di Prinari deviata ottimamente in corner da Leone. Al 9’ i pugliesi si riportano, comunque, avanti. Corvino affonda sulla sinistra, entra in area e mette al centro per Diaz, che riesce a spingere oltre la linea bianca nonostante il disperato tentativo di parata di Leone. Al 23’ gli ospiti calano il poker. Grosse responsabilità ancora per la difesa dei molossi, che consente a Prinari di concludere verso la porta di Leone, che è bravo a neutralizzare il primo tentativo, ma nulla può sul secondo tiro. Al 29’ Ganci cerca la quinta rete con un colpo di testa a botta sicura che trova l’ottima respinta di Leone. Al 32’ la Nocerina si riporta ancora in partita. Il neo entrato Fortunato è lesto a ribadire in rete un calcio di punizione dalla destra battuto da Liurni. I sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara sono al cardiopalma. Al 47’ anche il Fasano resta in dieci, per l’espulsione per doppia ammonizione di Ganci. Al 50’ Liurni fa venir giù il San Francesco. Il numero dieci rossonero si incarica di battere un calcio di punizione dai venticinque metri e agguanta il pareggio con una fiondata che si insacca all’incrocio dei pali senza lasciar scampo al povero Suma. Gli applausi e i cori di incitamento dei tifosi a fine gara testimoniano il clamoroso susseguirsi di emozioni e l’importanza del punto strappato.

E. Pagano, ForzaNocerina.it