FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Sorrento 2-2

FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Sorrento 2-2

Finisce con un pareggio Nocerina-Sorrento, confronto regionale valido per la 23esima giornata del campionato di Serie D. Un punto per parte nel soleggiato pomeriggio del “San Francesco”, con i costieri in vantaggio nel primo tempo, ribaltati dalle reti di Sorgente e Liurni su calcio di rigore. La rete di Gargiulo consegna ai molossi tanta amarezza per una gara che avrebbe potuto regalare due punti in più, ma che comunque ne porta in dote uno, contro un avversario di tutto rispetto. Le foto più significative del match.

nocerina-sorrento-bordocampo-1VIVA L’AMORE! Mamma e figlio, zia e nipote, sorella e fratello: non sappiamo quale sia il legame tra questa ragazza e questo ragazzino, ma questo gesto di grande affetto va dritto tra i ricordi più belli del prepartita.

nocerina-sorrento-bordocampo-2VINCENZO MAIURI RICEVE LA STANDING OVATION del “San Francesco”. L’ex tecnico rossonero viene omaggiato da un meraviglioso tributo da parte del pubblico molosso. Allenatore del Città di Nocera nella seconda parte della stagione 2015-16, culminata con la vittoria del campionato di Eccellenza, e della Nocerina nella prima parte del campionato di Serie D successivo, il tecnico dal maglioncino blu e i mocassini marroni non è stato certo dimenticato da queste parti. Molto ha influito il meraviglioso gesto di Portici-Nocerina della stagione 2017-18, quando Maiuri era tecnico dei napoletani: con Cavallaro, allora capitano dei molossi, convinto che il pallone fosse uscito, i calciatori di casa segnarono un gol ad avversari praticamente fermi. Maiuri ordinò ai suoi di far segnare la Nocerina per ristabilire la parità. Onore e merito a un tecnico alleato e avversario profondamente legato a questa squadra, della quale non nasconderà il tifo in conferenza stampa. In bocca al lupo, mister!

nocerina-sorrento-bordocampo-3L’ELEGANZA DI MISTER CAVALLARO, per la prima volta in giacca e maglioncino davanti al pubblico del “San Francesco”. Non più in distinta come calciatore, fresco di corso, il trainer rossonero appare qui teso e concentrato prima del match. In conferenza stampa ribadirà la sua volontà e quella della squadra di lottare fino alla fine per onorare la gloriosa maglia della Nocerina, invocando positività, a partire dalla stampa, per finire con i tifosi e, in generale, tutto l’ambiente.

nocerina-sorrento-bordocampo-4IL GHIACCIO APPLICATO SUL COLLO DI PIZZELLA, che dopo uno scontro di gioco riporta un trauma che lo terrà a terra per un minuto circa. Colpevole sul primo gol, ha per la seconda gara di fila la responsabilità di difendere la porta rossonera. Speriamo porti in dote punti decisivi.

nocerina-sorrento-bordocampo-5SEMPLICEMENTE, IL CALCIO. Questo bimbo scorrazza sulla pista d’atletica e prova alcuni colpi del suo repertorio: scatto, palleggio, tacco. Sempre bello guardare i piccoli che si divertono e ci ricordano che è un gioco.

nocerina-sorrento-bordocampo-6NICOLA PADOVANO sugli spalti del “San Francesco” all’intervallo. L’ex presidente rossonero siede in tribuna per godersi la partita, con la passione di sempre per il bicolore.

nocerina-sorrento-bordocampo-7TUTTA LA CONCENTRAZIONE DI LORENZO LIURNI prima di battere il calcio di rigore che darà alla Nocerina il momentaneo vantaggio. Freddo e lucido dal dischetto, il fantasista ternano si lascerà andare a un’esultanza piena di rabbia verso alcuni contestatori.

nocerina-sorrento-bordocampo-8L’ABBRACCIO TRA EMANUELE D’ANNA e il suo avversario, dopo un fallo di gioco. Il numero due dei molossi prima sbraccia, poi si rende conto delle buone intenzioni del calciatore costiero e chiede scusa così.

nocerina-sorrento-bordocampo-9CHI CHIEDE SCUSA È ANCHE LORENZO LIURNI, al momento della sostituzione. Il numero 10 rossonero lascia trasparire ancora una volta le sue migliori qualità umane: bontà d’animo, generosità, e tanto attaccamento verso questa maglia. Che, a mio modo di vedere, erano tutte in quell’esultanza piena di sentimento.

nocerina-sorrento-bordocampo-10LA CONTESTAZIONE. Striscioni contro il presidente Paolo Maiorino, nel muro che si scorge all’uscita degli spalti, e anche nei pressi della sua abitazione. Qualche urlo rivolto verso la squadra in campo dalla tribuna. Forse per la prima volta in stagione, i tifosi rossoneri esprimono platealmente il loro dissenso verso la gestione dell’avvocato nocerino. Non di certo ciò che ci si aspettava, però, alla vigilia della gara, nonostante i risultati non da prima della classe.

Marco Stile, ForzaNocerina.it