NOCERINA: per l’attacco si pensa a Del Sorbo

NOCERINA: per l'attacco si pensa a Del Sorbo

In attesa dei primi passi ufficiali, possibili¬†solo dall’imminente¬†1¬į luglio, la Nocerina del neo direttore sportivo Riccardo Bolzan sta sondando il mercato per realizzare la squadra competitiva promessa dal presidente Maiorino.

Il DS trevigiano starebbe¬†attendendo il termine dei Play Off¬† di Lega Pro per portare in rossonero calciatori in grado di far compiere alla Nocerina il tanto sbandierato campionato di vertice. Il¬†primo nome finito sul taccuino dell’ex tornante,¬†√® quello di Antonio Libero Del Sorbo. Attaccante trentacinquenne (classe 1984),¬†stabiese di nascita, Del Sorbo √® la classica punta centrale, quella in grado non solo di far salire la squadra, ma anche di farsi trovare pronto in area di rigore. Ex di Savoia, Gragnano, Lupa Roma, Cavese, Matera, ha un¬†lunghissimo curriculum parla di oltre 400 presenze in campionati che vanno dalla Promozione alla C1 conditi da 160 gol. Nella stagione¬†precocemente conclusa, Del Sorbo ha militato tra le fila del Gladiator mettendo a segno 9 reti in 24 presenze.

Impegnato a imbastire la trattativa per la permanenza a Nocera del solo D’Anna (Liurni, Sorgente e Carrotta e company molto probabilmente cambieranno casacca), Bolzan starebbe contattando anche qualche giocatore della Nocerina di due anni fa. Su tutti si fa il nome di Fabio Orlando. L’attaccante fu tra i protagonisti della squadra che, sotto la guida di Gerardo Viscido e Roberto Chiancone, sfior√≤ i Play off.

Per quanto riguarda l’allenatore, dopo l’addio/esonero di Marcello Esposito,¬†dovrebbe essere Giovanni Cavallaro a guidare la panchina dei molossi per la prossima stagione. Condizionale d’obbligo perch√©,¬†secondo alcune¬†voci¬†captate nel¬†“corridoio”, ci sarebbero state delle divergenze tra le aspettative dell’ex numero 10 rossonero e il budget messo a disposizione dal presidente, considerato inadatto a tesserare giocatori di prima fascia.¬†Sulla¬†panchina di Cavallaro, inoltre, pende la “spada di Damocle” della squalifica, probabilmente di uno o due mesi, che la procura Federale potrebbe infliggere all’ex calciatore per problemi burocratici di tesseramento relativi alla stagione 2019/2020. Per scongiurare tale evento, Maiorino si¬†√® affidato a un noto avvocato napoletano, specialista nel diritto sportivo. Tuttavia, nella peggiore delle ipotesi, Cavallaro dovr√† aspettare il mese di ottobre per¬†sedersi¬†sulla panchina del San Francesco.

redazione ForzaNocerina.it