25^giornata: Nocerina ultima chiamata

25^giornata: Nocerina ultima chiamata

Tra poche ore andrà in scena il titolo 25 del campionato di SerieBWin. Un torneo che di strada ne ha ancora tanta da fare, a 17 partite dal termine e con tanti punti in palio si può ancora sperare e sognare. Tra i match più interessanti della giornata c’è sicuramente quello del San Nicola tra Bari e Padova. Galvanizzati dall’ottimo successo in trasferta a Bergamo, i galletti, capitanati da un Castillo in ottima forma, vogliono continuare a cullare sogni di gloria restando attaccati alla zona play off, e dare finalmente una sterzata decisa all’altalenante cammino tra le mura amiche. L’avversario però non è dei più abbordabili, il Padova, reduce dalla vittoria in extremis con il Cittadella, non ha nessuna intenzione di perdere di vista il punto più alto della classifica che dista solo cinque lunghezze e verrà a vendere cara la pelle al “San Nicola”.
Non sarà facile nemmeno per la Juve Stabia a Brescia: le rondinelle ormai hanno spiccato il volo con Calori in panchina, sono cinque i risultati utili consecutivi e non c’è nessuna intenzione di fermarsi. Le vespe, dal canto loro, però hanno dimostrato anche venerdì scorso, di essere una squadra che non molla, occhio a super Sau già 13 goal in campionato e tanta voglia di mettersi ancora in mostra.  
Da seguire anche Cittadella – Sassuolo.  Gli uomini di Pea, attualmente primi in graduatoria con 49 punti, viaggiano a mille all’ora ma occhio ai toscani che hanno poco da perdere e arrivano a questo match con la mente sgombra da pensieri assillanti di classifica anche se quella zona Play Off distante appena cinque punti è un boccone succulento che potrebbe risvegliare un appetito forse mai sopito.  
Allo ” Scila “, andrà in scena Crotone – Pescara, altro match fondamentale per entrambe le squadre. Se da un lato il Crotone, ha recuperato un po’ di autostima dopo il pareggio in trasferta a Castellammare, dall’altro deve iniziare a racimolare qualche punticino in più, visto che la zona calda si avvicina. Non sarà semplice, in quanto il Pescara, anche senza Insigne e il neo-acquisto Caprari, avrà nelle sue gambe, ma soprattutto nella sua testa, la consapevolezza di essere la vera alternativa al Sassuolo in testa alla classifica.
Il Verona contro il Grosseto, vorrà assolutamente dimenticare il pesantissimo ko contro la diretta concorrente Sassuolo, i toscani però sono cliente scomodo e nonostante dovranno fare a meno di Consonni e Crimi, entrambi squalificati, non avranno di certo nessuna intenzione di fare da vittima sacrificale.
Il Livorno, reduce dall’ottimo punto conquistato a Nocera ospita il Varese, occhio a non farsi influenzare dalle vicissitudini societarie, con il patron Spinelli sempre più convinto di cedere la società ad un gruppo di imprenditori, ma attenzione soprattutto al Varese che dopo il pareggio interno con il Torino, vuole riassaporare il sapore dei tre punti che le consentirebbero di tenersi stretta la sesta ed ultima posizione valida per l’accesso ai Play Off.
Da seguire per la zona retrocessione anche Modena – Albinoleffe, entrambe sconfitte nello scorso turno, e Reggina – Gubbio, con i rossoblu galvanizzati dall’ottimo punto strappato alla Samp.
A proposito di blucerchiati al ” Marassi” è sfida tra le principali deluse del campionato. Se per la Samp, la testa è già all’anno che verrà, l’Empoli nonostante qualche colpo sul mercato, non riesce a muovere una classifica che sta diventando sempre più difficile. Un testa a testa che promette scintille.
Il Toro scivolato, in soli sette giorni, dalla prima alla terza posizione, ha l’obbligo di ritrovarsi ed evitare di perdere ulteriore terreno in classifica. Contro il Vicenza Ventura avrà a disposizione anche il neo-acquisto Pasquato e per organico a disposizione e forza complessiva non dovrebbe avere difficoltà a superare il Vicenza che però spesso e volentieri si è dimostrato essere cliente scomodo per chiunque.
Chiudiamo la nostra carrellata sulla 25^giornata con Ascoli – Nocerina, penultima contro ultima, di fronte due squadre che non hanno nessuna voglia di alzare bandiera bianca. Se da un lato l’Ascoli proverà nel miracolo di salvarsi nonostante i 7 punti di penalizzazione assegnati ad inizio campionato, la Nocerina, che ha ritrovato con il ritorno di Auteri in panchina quella vivacità in campo che l’aveva sempre contraddistinta, deve assolutamente fare punti questa sera al Del Duca per continuare a sperare. Attenzione in difesa, e cinismo lì davanti, dovrà essere il cocktail per ritrovare  una vittoria che ormai manca da troppo tempo in casa rossonera.

Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)