Allievi Nazionali: non bastano Di Prisco e Camorani, passa la Roma

Allievi Nazionali: non bastano Di Prisco e Camorani, passa la Roma

ROMA 3


NOCERINA 2

 

ROMA (4-3-3): Tassi; Petricciuolo, Capradossi (46′ Boldor), Di Gioacchino, Sammartino; Brancaccia, Battaglia (54′ Mazzolli), Nanni (80′ Pellegrini); Ferri (c) (74′ Romano), Lucatelli (49′ Damiani), Casciani (67′ Fedeli). A disp.: Musto. All.: Tovalieri.

NOCERINA: Di Guida, Mastellone, Morabito (49′ Citro), Del Giudici, Camorani, Commentale, Montefusco, Russo Gi. (23′ Scuotto), Cozzolino (66′ Russo Ge.), Di Prisco, Arena. A disp.: Di Filippo, Rizzuto, Aprile, Minicone. All.: Chianese.

ARBITRO: Viotti di Tivoli.

ASSISTENTI: Sabatini di Viterbo; Aucello di Roma uno.

MARCATORI: 7′ Ferri, 13′ Casciani, 59′ Brancaccia (R), 61′ Di Prisco, 74′ Camorani (rig., N).

ESPULSI: 56′ mister Chianese (N) per proteste; 73′ Tassi (R) per comportamento non regolamentare; 76′ Fedeli (R) per gioco violento.

AMMONITI: 40′ Sammartino (R), 57′ Mastellone (N).

NOTE: recupero 2′pt; 4′st.

 

ROMA – La Roma porta a casa tre punti preziosissimi sconfiggendo la Nocerina al termine di una gara estremamente combattuta con i campani che non si sono mai arresi nemmeno sul 3-0 e sono andati vicini a centrare un clamoroso pareggio. Partono meglio i molossi ma è la Roma a passare al 7′ con capitan Ferri che di testa gira in rete un traversone di Battaglia. Cozzolino e Arena mettono in difficoltà la retroguardia giallorossa ma non riescono a pungere al contrario dei lupi che mordono ancora al 13′ con Casciani, lesto a ribadire in rete una respinta della difesa su tiro di Brancaccia. Nel finale di frazione un Tassi in giornata di grazia salva su Cozzolino lanciato a rete. La ripresa scorre via tra tanti cambi e poche emozioni e si rianima proprio sull’episodio che dovrebbe chiuderla, il 3-0 dei giallorossi firmato da Brancaccia al 59′. Un minuto dopo infatti Tassi evita un gol fatto salvando in tuffo su siluro di Camorani, la palla termina a Di Prisco che viene steso in area da Damiani: è calcio di rigore e lo stesso Di Prisco trasforma con freddezza. Al 72′ strepitoso salvataggio di Tassi su Di Prisco ma un minuto dopo il portiere giallorosso si fa espellere per un disperato salvataggio con le mani fuori dall’area di rigore: Roma in dieci e con Romano tra i pali. Sulla susseguente punizione, Camorani fulmina il neoentrato portiere giallorosso. Tutto riaperto e Roma che rimane addirittura in nove al 76′ per l’espulsione di Fedeli. il forcing finale della Nocerina però non sortisce effetti e la Roma si aggiudica il match.

 

fonte: Marco D’Amato, www.romanews.eu