Auteri: ”c’è ancora tempo per recuperare”

Auteri: ''c’è ancora tempo per recuperare''

ASCOLI – Non si arrende Gaetano Auteri: la grinta del tecnico rossonero è l’unico dato positivo che emerge da una serata che ha ridotto sensibilmente le chance salvezza dei molossi. In sala stampa l’allenatore rossonero appare deluso ma ancora combattivo: “sappiamo che è dura ma non possiamo pensare che sia già finita,” precisa il tecnico molosso, “dobbiamo cambiare registro, partendo dalle note positive di questa sera, come la prestazione di Rea che ha dato sostanza e compattezza al reparto difensivo; la sconfitta è immeritata, la squadra ha dato tutto ma in questo momento gli episodi non ci sorridono ed al minimo errore siamo puniti.” L’allenatore siciliano prosegue: “abbiamo condotto bene la partita pur essendo meno offensivi rispetto al nostro standard,” spiega Auteri, “la partita era praticamente finita ed il pareggio sarebbe stato un risultato importante per noi; nel finale l’Ascoli si era appiattito e noi eravamo ordinati e compatti ma purtroppo un episodio banale ha deciso la gara in maniera negativa per noi.” Ad incidere negativamente sulla prestazione anche la condizione della rosa rossonera: “avevo in campo giocatori non al massimo,” conclude Auteri, “non avevo tante scelte e poi abbiamo avuto anche problemi dal punto di vista fisico, come la ricaduta di Pomante; dobbiamo guardare avanti: finalmente si è concluso il mercato ed ora potremo lavorare su una rosa definitiva, senza dispersione.”
Tutt’altro umore in casa Ascoli: “non è stata una partita facile,” spiega il tecnico marchigiano, “le due partite ravvicinate si sono fatte sentire e nel finale ci siamo affidati alla fisicità di Gerardi e Romeo; finalmente siamo riusciti ad eseguire bene uno schema su calcio piazzato e questo ci ha premiato.” L’allenatore bianconero ringrazia i suoi: “confidavo in un calo dei nostri avversari nel finale,” prosegue Silva, “devo ringraziare i miei ragazzi; alcuni di loro, come ad esempio Papa Waigo, erano stremati ma hanno mostrati tutti un grande spirito; non ho ancora guardato la classifica ma noi dobbiamo guardare a noi stessi e giocarcela contro ogni avversario.” Grande soddisfazione per il match-winner Gerardi: “sono felice per il gol ma soprattutto per i tre punti,” spiega l’attaccante bianconero, “il successo è fondamentale per noi; sono entrato per dare una mano alla squadra e sono riuscito anche a fare gol: questa rete mi da fiducia e spero di poter lavorare con maggiore continuità per ritrovare la forma giusta e mettere in difficoltà il mister nell’operare le sue scelte.” Ed ora l’Ascoli crede nella salvezza: “questa vittoria è stata fondamentale,” conclude Gerardi, “dovremo lottare fino alla fine e cercare di fare più punti possibili; sarà una battaglia continua fino a Maggio ma possiamo salvarci.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di Andrea Giammusso)