Castaldo e Laverone i migliori in campo

Concetti-6 Chiamato in causa per la prima volta al 16° minuto del secondo tempo risponde alla grande su un tiro di Dionisi. Incolpevole sulla conclusione ravvicinata di Piccolo per il momentaneo vantaggio ospite e sull’eurogol di Siligardi nel finale.

 

De Maio-6 Prestazione nel complesso senza infamia e senza lode. Sfiora il gol nel primo tempo con un gran tiro dal limite che batte Bardi ma che purtroppo trova sulla sua strada una maledetta traversa a strozzare l’urlo in gola al San Francesco.

 

De Franco-6 Spostato in posizione di centro-destra fornisce una prestazione sufficiente.

 

Pomante-6.5 Ritorna al centro e sfodera una buona prestazione improntata sull’attenzione e la puntualità e che porta beneficio a tutto il reparto arretrato, cala fisicamente nella ripresa.

 

Laverone-7 Pronto corsa. Scende dall’auto proveniente da Sassuolo, indossa la casacca rossonera e mostra a tutti come si fa l’esterno a destra. Buona la prima a livello personale, un po’ meno per quanto riguarda il risultato.

Bruno-6 Oggi, forse, con il ritorno di Auteri torna ad essere il play-maker che tutti conoscevamo prima che qualcuno lo schierasse sulla trequarti. In più c’ha messo anche tanta tanta grinta la qual cosa non è proprio la specialità della casa.

Parola-6 Nel primo tempo soffre la fisicità di Berlinghieri e il dinamismo di Lodi, nel secondo tempo i ritmi si abbassano ed esce fuori la sua classe con alcune giocate a lunga gittata di pregevole fattura.

 

Bolzan-5 Come sempre corre e si danna l’anima ma come sempre dal suo lato non è impossibile passare.

 

Catania-6 Buona prestazione nel suo insieme condita anche da un gol che aveva fatto sperare un po’ tutti. Forse un po’ troppo lezioso nella ripresa cala fisicamente nel finale.

 

Castaldo-7 Ottima prova del ritrovato ariete di Giugliano condita da un gol, da un assist e da tante buone giocate.

 

Farias-5.5 Bello ma non balla, o forse balla troppo quando si dovrebbe badare alla concretezza. Incide poco nel complesso del match preferendo alle giocate corali le sortite personali.

 

dal 34′ st Gherardi s.v. Poco il tempo a sua disposizione per incidere sulla gara

 

dal 40′ st De Liguori s.v. Per lui vale lo stesso discordo di Gherardi

 

dal 40′ st Alcibiade s.v. Entra per pochi minuti per dare freschezza ad un reparto arretrato stremato.

 

Auteri-6 Sperava un ritorno diverso. La sua squadra gioca e diverte ma anche oggi ciò non è bastato. Almeno però si è ritornato a vedere il gioco e solo un tiro da 30 metri di Siligardi ha impedito alla Nocerina di portare a casa i meritati 3 punti.

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di Ciro Pisani)