Nocerina – Bari: una storia lunga 35 anni

Nocerina - Bari: una storia lunga 35 anni

La 26^ giornata del campionato di serie Bwin, 5^ di ritorno, ha il suo campo principale a Padova dove la squadra di casa incontrerà nel derby veneto il Verona. Altre sfide di alta classifica si disputeranno a Pescara tra la neo-capolista e la Reggina, quest’ultima impegnata a raggiungere il 6° posto in classifica, e a Brescia dove la squadra di casa, anch’essa interessata ai play-off, se la vedrà con il Torino sceso al 2° posto in classifica. In coda Empoli-Crotone e Gubbio-Modena le sfide più calde in chiave play-out. A Nocera Inferiore la squadra di Gaetano Auteri, ultima in classifica a 6 punti dalla zona salvezza, riceverà il Bari che in trasferta si è già imposto 7 volte.

La Nocerina, che mercoledì ha compiuto 102 anni di storia, è reduce dalla sconfitta di Ascoli con un gol subito a soli 5 minuti dalla fine. La striscia negativa è ora salita a 13 risultati (4 pareggi e 9 sconfitte) con la vittoria che manca dal 29 ottobre (4-2 alla Sampdoria). La Nocerina è la squadra che, in serie B, ha vinto di meno in casa (solo una partita, contro la Sampdoria) e perso di più (ben 8 sconfitte). E’ la squadra che ha anche subito più reti al “San Francesco” (27, con una media di oltre 2 gol a partita) ed è anche la compagine che ha usufruito del maggior numero di calci di rigore (ben 11 dei quali 9 realizzati). Al mercato di gennaio il Presidente Citarella ed il D.S. Pitino hanno rivoluzionato la squadra con 7 nuovi innesti: il portiere Concetti dal Pergocrema, il difensore Figliomeni dal Varese ed i centrocampisti Barusso dal Livorno, Laverone dal Sassuolo, Merino (ex Salernitana) dallo Juan Aurich (squadra peruviana), l’ex barese Pagano dal Torino e Parola dal Piacenza. Il bomber della squadra è il trentenne Luigi Castaldo con 9 reti, delle quali 5 realizzate su calcio di rigore.

Il Bari ha sfatato, dopo 108 giorni, il tabù San Nicola superando il Padova e rimanendo a soli 3 punti dalla zona play-off: è la terza vittoria nelle ultime 28 partite in casa. Ora l’aspetta l’impegno esterno a Nocera Inferiore dove non gioca da 33 anni. Il Bari in trasferta è decisamente una squadra ostica: in 13 partite ha collezionato 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte con una media punti/partita di 1,77 (solo Sassuolo con 1,92 e Varese con 1,85 hanno fatto meglio). Fuori casa ha la 5^ migliore difesa con 13 reti subite (Sassuolo con 7, Torino con 9, Brescia con 10 e Sampdoria con 11 le squadre che si sono comportate meglio dei biancorossi).  

I precedenti tra Nocerina e Bari in Campania sono 4, uno in serie B e 3 in serie C.

2 sono le vittorie della Nocerina: la prima (21 dicembre 1975, in serie C) con il punteggio di 2-1 ed i gol di Chiancone al 50°, pareggio di Gaetano Troja al 62°, gol vittoria di Nobile al 67° – l’ultima (11 marzo 1979, in serie B) per 1-0 grazie al gol di Bozzi all’84° su calcio di rigore.

Non ci sono pareggi.

2 sono le vittorie biancorosse (entrambe in serie C): la prima è del 13 ottobre 1974, terminata con il punteggio di 0-1 grazie al gol di Antonio D’Angelo al 40° – l’ultima è del 22 maggio 1977 per 1-2 con la doppietta di Domenico Penzo al 27° e 64° ed il gol di Spada al 79° (Qui sotto la Gazzetta del Mezzogiorno dell’epoca con la foto del bomber Penzo).

 

 

 

4-4 è il computo dei gol tra le 2 squadre.

In “Zona Cesarini” è in vantaggio il Bari per 1-0.

Serie positiva a favore della Nocerina con 1 vittoria.

Non ci sono precedenti in Coppa Italia a Nocera Inferiore tra le 2 squadre.

 

Ex nelle due squadre: l’ala Biagio Pagano (36 partite ed 8 reti a Bari) nella Nocerina, Agostino Garofalo (32 partite ed una rete a Nocera Inferiore) nel Bari.

 

La partita di andata si concluse sul punteggio di 1-1. I gol vennero segnati da Rivas al 31° e da Farias al 74°. Davanti a 6.361 spettatori (buona la rappresentanza ospite) arbitrò il sig. Tommasi della sezione di Bassano del Grappa (Vicenza). I migliori della partita furono Lamanna e Crescenzi per il Bari, il difensore Lorenzo Del Prete per i campani.ù

 

 

Arbitrerà l’incontro il sig. Angelo Martino Giancola della sezione di Vasto. A collaborare sono stati designati i sigg. Giorgio Schenone della sezione di Genova e Omar Gava della sezione di Conegliano Veneto. IV° uomo il sig. Domenico Rocca della sezione di Vibo Valenzia.

C’è un solo precedente tra Giancola e la Nocerina. Il 24 settembre 2011 ha diretto Nocerina-Torino terminata 1-2.

3, invece, i precedenti tra Giancola ed il Bari con i biancorossi che hanno sempre vinto. Queste le partite:

16/5/2010 – Bari-Fiorentina 2-0

1/11/2011 – Grosseto-Bari 0-1

11/12/2011 – Brescia-Bari 1-3.

 

fonte: Fabio De Pascale, www.solobarinews.it