Pitino: ”solo acquisti mirati”

Pitino: ''solo acquisti mirati''

NOCERA INFERIORE – La Nocerina lavora su due fronti: archiviato con tanto rammarico il pareggio con il Livorno, dove la squadra è apparsa in notevole progresso e solo la sfortuna ha negato la gioia di una vittoria meritata; la dirigenza è impegnata in questi ultime ore di mercato nel cercare ulteriori rinforzi, individuati in un difensore e un centrocampista. Naturalmente la grave situazione di classifica rende tutto più complicato, molti i calciatori che dato l’ultimo posto in classifica rifiutano la sociètà rossonera. Il neo ds Pitino, raggiunto telefonicamente poco fa, è stato categorico: “non prenderemo giocatori tanto per prenderli, devono avere le caratteristiche che noi cerchiamo ma soprattutto devono avere la ferma volontà di sposare la causa rossonera”. Ipotesi questa che condividiamo in pieno, dal momento che, vista la situazione, l’arrivo di calciatori tanto per rimpinguare la rosa potrebbe rivelarsi alquanto negativa ed aggravare ulteriormente lo stato di cose. Capitolo difensore: Pitino è stato questo pomeriggio a Barletta per trattare Andrea Mengoni, classe 83′, difensore centrale dalla grossa esperienza. L’incontro è terminato intorno alle 18,30 con una fumata nera, è lo stesso ds ad affermarlo: “la trattativa Mengoni è saltata perché il Barletta, che ha grosse aspirazioni, non vuole privarsene”. Un timido tentativo è stato fatto per Moi del Siracusa ma gli aretusei hanno sparato alto, il nome nuovo è, tuttavia, quello di Mariano Stendardo, fratello minore di Guglielmo, attualmente militante tra le file della Ternana. Capitolo centrocampista: per ammissione dello stesso Pitino:” la trattativa per Caserta è molto difficile anche se non è del tutto chiusa!”, è molto complicato l’affare Caserta, il giocatore ha dato la sua disponibilità a trasferirsi a Nocera ma l’ostacolo insormontabile resta l’Atalanta. Pista difficile da praticare è quella di Jadid del Parma come pure quella di Barusso, ex Roma. Se gli obiettivi principali restano, quindi, quelli di un difensore e un centrocampista, non si disdegna di seguire anche la pista che porta ad un attaccante specie se dovessero esserci delle partenze dell’ultim’ora come Catania e/o Plasmati: è Ginestra il nome che al momento si tiene in caldo nell’eventualità. Non solo mercato in entrata ma naturalmente anche molto in uscita, si cerca di piazzare quei calciatori che non rientrano più nei piani societari e tecnici e che rischiano non solo di appesantire inutilmente il bilancio ma di restare fuori rosa. Praticamente fatto il passaggio di Marsili all’Andria, Nitride dovrebbe tornare a Torino per essere girato al Prato, in partenza anche Suarino, Cavallaro, Petrilli e Filosa. Sul fronte squadra da segnalare l’ennesima tegola con l’infortunio di Di Maio e con Giuliatto, Del Prete e Nigro ancora out. Discrete le possibilità di recupero, invece, per Rea e Mingazzini in vista della difficile trasferta di Ascoli dove la Nocerina si gioca una grossa fetta di stagione. Tornare con un risultato positivo sarebbe fondamentale sia dal punto di vista psicologico che per il prosieguo della stagione.


Roberto Errante, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)