Sassuolo sempre più primo, il Toro fermato dal Cittadella

Sassuolo sempre più primo, il Toro fermato dal Cittadella

Dopo il pareggio per 1 a 1 del Ferraris tra Samp e Livorno, con i blucerchiati, che soffrono ormai del mal di Genova, la 23^ giornata di Serie Bwin non ha lesinato sorprese.  A meritare i titoli di tutti i giornali è sicuramente il Sassuolo di Silvio Pea, il tecnico ex primavera dell’Inter ha creato una vera e propria corazzata, ed ha trovato in Sansone un vero condottiero dal cavallo bianco. Il fantasista con una tripletta stende il Vicenza, a far da cornice alla splendida serata del Sassuolo anche la rete dell’ex Gazzola appena arrivato; per il Vicenza ormai da troppo a secco di vittorie sono andati in rete Abbruscato e Rigoni per il 4 a 2 finale. I neroverdi comandano la classifica in coabitazione con il Toro a quota 46 pt. Proprio il Toro di Mister Ventura, fa un passo falso in quel di Cittadella nonostante l’arrivo di Meggiorini, i veneti per il terzo anno consecutivo non concedono il bottino pieno ai granata; Il punteggio viene fissato sull’1 a 1 dalle reti del solito Antenucci per il Toro e di Gasparetto per il Cittadella. Il Pescara del Boemo Zeman continua a tener botta e si impone per 2 a 0 al Castellani di Empoli (Maniero,Insigne), i toscani non fanno mai paura nonostante le assenze pesanti di Immobile e Zanon; due i rossi per l’Empoli negli ultimi 5′ di gara. Nel match clou della giornata tra Hellas Verona e Juve Stabia (Scaglia, Pichlmann), sono i padroni di casa ad imporsi al Bentegodi, dopo il passo fasso di settimana scorsa con il Pescara ecco la miglior risposta per Mandorlini; le vespe trovano un KO dal sapore amaro che però non li allontana dalla zona play off. Passano con il punteggio di 1 a 0 sia Grosseto che Modena, rispettivamente con Albinoleffe e Bari; nella sfida dell’Olimpico di Grosseto dopo l’espulsione di Luoni per doppio giallo si fa tutto facile per i padroni di casa che passano con Alfageme; Al Braglia è il Modena a passare con il goal di Petre, per gli uomini di Torrente una sconfitta che ci può stare dopo le vittorie con Brescia e Varese. Ottima vittoria in casa dell’Ascoli che batte in una partita al cardiopalma il Gubbio di Gigi Simoni; gli uomini di Silva si sollevano così dal baratro dell’ultima posizione in classifica, relegando la Nocerina a due lunghezze nella piazza meno ambita del torneo; le reti sono state messe a segno da Papa Waigo e Falconieri espulso subito dopo per l’Ascoli e Bazzoffia andato a segno per gli umbri. Bene il Varese che con le reti di Terlizzi e Carrozza stende il Crotone per 2 a 1, di Florenzi la rete dei calabresi; con questa vittoria il Varese si candida per un posto nei play off per il secondo anno consecutivo. Di domenica alle 19 la sfida tra Brescia e Nocerina, con le rondinelle chiamate a confermare quanto di buono visto fino a questo punto con Calori in panchina, per il tecnico 3 vittorie in 3 incontri disputati. La Nocerina vista la vittoria dell’Ascoli, che la relega nell’ultima casella della classifica, è chiamata all’impresa con Campilongo che dovrà inventarsi qualcosa viste le assenze. Lunedì alle 20.45 la gara del Granillo di Reggio Calabria, tra i padroni di casa della Reggina e il Padova. Una partita dalle grandi attese, con gli uomini di Gregucci chiamati a confermarsi nelle posizioni alte della classifica per lottare fino alla fine per un posto nel lotto dei play off; il Padova di Dal Canto fino a questo punto ha alternato vittorie di blasone a sconfitte amare, come quella patita in casa con la Samp settimana scorsa.

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)