25^giornata: il mal tempo la fa da padrone

25^giornata: il mal tempo la fa da padrone

Il vero protagonista del primo turno infrasettimanale del 2012 è stato il maltempo che ha determinato la sospensione di due gare (Sampdoria – Empoli e Modena – Albinoleffe) e ha costretto molte squadre a giocare in condizioni davvero precarie.
Tra le squadre di testa registriamo la sesta vittoria consecutiva del Pescara che consente agli uomini di Zeman di balzare in vetta alla classifica. Gli abruzzesi passano due a uno sul campo del Crotone, grazie alla diciassettesima rete del capocannoniere Immobile e alla marcatura di Cascione. Inutile per il Crotone la momentanea rete del vantaggio messa a segno da Florenzi. Terza sconfitta interna consecutiva per i calabresi che hanno solo due punti di vantaggio sulla zona retrocessione.
Al secondo posto con cinquanta punti c’è il Sassuolo, che interrompe la striscia di cinque vittorie consecutive impattando zero a zero sul campo del Cittadella. Ottimo punto conquistato dai locali al quarto risultato utile consecutivo tra le mura amiche.
Terza forza del campionato è il Torino, che torna a vincere dopo due pareggi consecutivi. A decidere la sfida contro il Vicenza un autogol del difensore Tonucci. Per la squadra di Cagni la situazione di classifica è tutto sommato positiva, visto che la zona play put è distante quattro punti. I veneti, però, non vincono da quasi due mesi (10 Dicembre vittoria casalinga contro l’Empoli).
A tre punti dal Torino c’è il Verona che si sbarazza senza alcuna difficoltà del Grosseto. La squadra di Mandorlini sbriga la pratica già nei primi quarantacinque minuti, grazie alla doppietta di Lepiller. Settima vittoria interna consecutiva per i veneti che stanno costruendo tutta la loro fortuna al “Bentegodi”. Lontano dalle mura amiche il Verona ha ottenuto un solo punto nelle ultime tre gare. Il Grosseto, invece, nelle ultime cinque gare ha vinto una sola volta. La squadra toscana viaggia nelle zone centrali della classifica.
In quinta posizione, con quarantaquattro punti, c’è il Padova che sabato affronterà nello scontro diretto proprio il Verona. Nel frattempo la squadra di Dal Canto perde malamente sul campo del Bari. Padroni di casa in vantaggio già al 7’grazie a Stoian. Gli ospiti trovano la rete del pareggio grazie ad Hallenius, ma nella ripresa cadono sotto i colpi di Caputo (doppietta per lui). La squadra di Torrente torna al successo casalingo dopo ben sei turni di astinenza, nei quali ha realizzato solo tre punti. Il Padova nelle due trasferte precedenti aveva ottenuto bottino pieno.
L’ultimo posto utile per i play off è occupato dal Varese, che batte tre a uno a domicilio il Livorno. I padroni di casa trovano la rete del vantaggio grazie a Paulinho, ma subiscono il ritorno dei lombardi che trovano subito il pareggio grazie a Zecchin e portano a casa i tre punti con la doppietta di Troest. Terza vittoria esterna consecutiva per la squadra di Maran. Il Livorno nel nuovo anno ha vinto una sola volta.
Alle spalle del Varese c’è la Reggina che batte tre a uno il Gubbio. Padroni di casa in assoluto controllo del risultato sin dai primi minuti quando Campagnacci sblocca il risultato. Chiudono la gara il calcio di rigore di Bonazzoli e la prima rete con i granata di Freddi. Gol della bandiera per il Gubbio messo a segno da Rui al quarto d’ora della ripresa. Prima vittoria del 2012 per la Reggina che sino a questo momento aveva ottenuto solo tre punti. Il Gubbio staziona in piena zona play out. La squadra di Simoni perde la seconda gara esterna consecutiva. Con trentacinque punti c’è il Brescia, che impatta per zero a zero in casa contro la Juve Stabia. Sesto risultato utile consecutivo per la squadra di Calori, che non subisce reti dal 10 Dicembre (sconfitta casalinga contro il Bari che aveva portato all’esonero di Scienza). La squadra di Braglia, invece, non vince in trasferta dal lontano 26 novembre (tre a zero al Grosseto). Le vespe continuano, comunque, ad occupare un’ottima posizione di classica. Senza i quattro punti di penalità sarebbero ad un punto dalla zona play off.
Nelle zone basse della classifica lo scontro diretto tra Ascoli e Nocerina si conclude sul punteggio di uno a zero. A decidere la prima rete stagionale di Gerardi. Seconda vittoria interna consecutiva per la squadra di Silva che guarda alla salvezza con maggiore ottimismo. Notte fonda per la Nocerina che è sempre più ultima in classifica. La squadra rossonera ha perso quattro delle ultime cinque partite e non vince in campionato dal lontanissimo 29 ottobre (quattro a due contro la Samp).
Nella prossima giornata due gli scontro salvezza. L’Empoli ospita il Crotone per allontanarsi dalla terzultima posizione in classifica. Il Gubbio, invece, riceverà al “Barbetti” il Modena per provare ad allontanarsi dalla zona calda di classifica. Tra le squadra di testa l’impegno più agevole sulla carta è quello del Sassuolo, impegnato tra le mura amiche contro l’Ascoli. Insidiose le sfide che attendono Torino e Pescara impegnate rispettivamente contro Brescia (si giocherà al “Rigamonti” lunedì alle ore 21) e Reggina.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)