27^giornata: è ancora emergenza maltempo

27^giornata: è ancora emergenza maltempo

Sarà un 27° turno di campionato in cui a farla da padrone, così come la scorsa settimana, sarà il tempo gelido che sta flagellando tutta la nostra penisola. Già un paio di rinvii dietro l’angolo:  il Pescara capolista, potrebbe saltare il secondo match casalingo, dopo la Reggina tocca ora alla Juve Stabia, per impraticabilità del campo, ghiacciato da giorni. Attese per domani decisioni ufficiali in merito dopo la riunione del GOS. Un doppio stop che sicuramente non gioverà all’unidici di Zeman, che nelle ultime giornate aveva spinto sull’acceleratore in maniera impressionante per incrementare il vantaggio sulle inseguitrici. Stessa sorte dovrebbe toccare al Modena. In bilico la gara col Padova, in questo caso ai canarini  non dispiacerebbe un’ulteriore settimana di stop soprattutto dopo l’ammutinamento dei calciatori ai danni del tecnico Cuttone e la richiesta, bocciata dalla società emiliana, di riavere in panchina Bergodi, esonerato lo scorso novembre. Sempre a causa del mal tempo, l’anticipo tra Bari e Sassuolo, che si sarebbe dovuto disputare venerdì alle 20.45, si giocherà, invece, domenica alle 12,30. Sfida interessante e che promette scintille con i galletti che dopo il pareggio di Nocera, vogliono a tutti i costi i play off, e il Sassuolo che continua a cullare il sogno serie A.

Allo “Scida” si affrontano i padroni di casa del Crotone e il Grosseto. Servono punti ai calabresi, che dopo aver perso la ghiotta chance di far bottino pieno al “Castellani” contro l’Empoli sabato scorso, hanno l’obbligo di vincere per non esser risucchiati nelle sabbie mobili della bassa classifica. Avversario peggiore non poteva capitare, se non fosse altro per il fatto che il Grosseto arriva a questa gara dopo l’ottimo punto strappato alla Sampdoria. Partita analoga è quella che si giocherà al “Tombolato” tra Cittadella e Brescia. Dopo i quattro schiaffi rifilati in trasferta al Vicenza, i granata proveranno a ripetere l’exploit contro gli uomini di Calori, ansiosi di dare continuità ala mini serie positiva di cinque risultati utili consecutivi, dopo il turno forzato di stop, causa neve, della scorsa settimana. L’obiettivo è quello di colmare nel più breve tempo possibile il ritardo di 6 punti dall’ultima posizione utile per i play off, occupata attualmente dal Varese, e conoscendo la grinta che calori ha saputo trasmettere ai suoi siamo certi che le rondinelle non molleranno di un centimetro. Basta passi falsi anche per Reggina ed Empoli, obiettivi diversi ma ultima chiamata per entrambe: la Reggina deve vincere se ancora vuole sperare nei play off, all’Empoli servono punti per non sprofondare ulteriormente in classifica. Ne vedremo delle belle. Partita interessantissima anche quella che vedrà di fronte Varese e Gubbio. I lombardi possono contare su un Granoche in più in squadra (doppietta all’esordio sabato scorso contro l’Albinoleffe), per continuare a lottare, con il coltello fra i denti, per proteggere l’ultimo posto utile per l’accesso ai play off, contro le tante squadre che iniziano a far sentire il fiato sul collo. I biacorossi si troveranno di fronte un Gubbio che schiuma di rabbia con una voglia matta di racimolare punti importanti in chiave salvezza.

Verona – Ascoli è il classico match testa-coda, che come spesso accade in gare del genere potrebbe riservare qualche sorpresa. Al Marassi invece arriva l’Albinoleffe e di sicuro anche in questo caso lo spettacolo non mancherà con una Samp, capace di scivoloni assurdi e vittorie esaltanti durante questo campionato dove da protagonista annunciata l’undici di Iachini sta facendo da semplice comparsa.

Livorno e Vicenza sembrano invece essersi scambiate i ruoli. I toscani usciti prepotentemente fuori dalla zona calda della classifica con alcuni risultanti importanti nelle ultime settimane, se la vedranno  proprio con la squadra che in questo momento sta peggio, un Vicenza, che terminato l’elisir Cagni, sta girando a vuoto compromettendo quanto di buono si era riusciti a costruire dopo l’arrivo del tecnico ex Piacenza.

Finale, come sempre, dedicato alla Nocerina.  I molossi di Gaetano Auteri saranno di scena al Comunale. Una partita che sulla carta non dovrebbe nascondere grosse insidie quella di sabato per i padroni di casa del Torino, ma siamo pronti a scommettere che i molossi, forti del pareggio in rimonta strappato sabato scorso contro il Bari e dei nuovi acquisti che hanno avuto una settimana in più per carburare, venderanno cara la pelle e chissà che non arrivi qualche gioia inaspettata per gli oltre cinquecento tifosi rossoneri pronti ad invadere il settore ospiti dello stadio granata.  


Arturo De Filippis. ForzaNocerina.it (foto ©2012 di GiusFa Villani)