Auteri: ”buon secondo tempo”

Auteri: ''buon secondo tempo''

NOCERA INFERIORE – Un tempo a testa, un pareggio sostanzialmente giusto; è stata una Nocerina dai due volti quella che ha affrontato il Bari. Squadra poco ispirata nella prima frazione, cattiva e grintosa nella ripresa: “nel secondo tempo abbiamo fatto buone cose,” conferma Auteri nella conferenza stampa al termine del match, “oggi siamo stati costretti a cambiare assetto, perdendo alcune certezze dal punto di vista tattico; è stato necessario, visto che abbiamo solo due esterni di ruolo, e nel primo tempo il Bari ci ha messo in difficoltà anche se la rete dei nostri avversari è arrivata in maniera un po’ casuale.” Primo tempo, invece, bruttino: “abbiamo fatto fatica a calarci nella realtà della partita ad inizio gara,” prosegue Auteri, “ma nella ripresa, se ci fosse andata un po’ meglio, avremmo potuto anche vincere; bisogna anche sottolineare che l’arbitro non è stato molto equilibrato, soprattutto nella valutazione dei falli.”
Tanti volti nuovi in campo fin dal primo minuto; debutto assoluto in rossonero per Figliomeni, Barusso, Pagano e Merino: “i nuovi arrivati hanno avuto qualche difficoltà ma è normale che chi si è allenato con continuità riesca a correre di più,” commenta Auteri, “si è sentito il cambiamento di metodo di lavoro ma sono sicuro che col passare dei giorni torneremo ad essere una squadra compatta ed ordinata; vorrei sottolineare gli applausi del pubblico a fine partita che mi hanno fatto molto piacere.” Ed ora bisogna prepararsi ad una nuova battaglia contro il Torino, con più tempo a disposizione per preparare il match: “per Torino dovremo ancora fare a meno di Giuliatto,” prosegue Auteri, “avremo più tempo per amalgamarci come gruppo; ad esempio la prestazione di Barusso è stata condizionata dal poco tempo a disposizione per calarsi nella nuova realtà tattica: sono sicuro che col tempo riuscirà ad integrarsi al meglio.”
Positiva anche l’analisi di Torrente, tecnico del Bari: “la prestazione della squadra è positiva nel primo tempo,” dichiara l’allenatore pugliese, “dispiace per le occasioni fallite che avrebbero potuto darci più tranquillità; nel secondo tempo, un po’ per merito della Nocerina ed un po’ per la stanchezza, abbiamo addirittura rischiato di perdere.” Insomma, la sfida contro il fanalino di coda si è rivelata una trappola per i biancorossi: “già sapevo alla vigilia che quella contro la Nocerina non era una partita facile,” prosegue Torrente, “abbiamo trovato una squadra che ha dato tutto in campo e ci ha affrontato con un modulo diverso dal solito; due disattenzioni ci hanno penalizzato ma bisogna sottolineare che Concetti nel primo tempo è stato il migliore in campo.” Un punto comunque positivo secondo Torrente: “la Nocerina attuale è una squadra esperta,” conclude il tecnico pugliese, “noi, invece, siamo una squadra giovane; tirando le somme guardando al primo tempo abbiamo perso due punti, considerando la ripresa ne abbiamo guadagnato uno.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di Ciro Pisani)