Livorno tra problemi socetari e mercato

Livorno tra problemi socetari e mercato

La questione societaria per il momento sembra essersi risolta. Al timone del Livorno rimane Spinelli, almeno fino al termine della stagione. Una soluzione che sicuramente non desta stupore visto che, da qualche anno a questa parte, il presidente ripete costantemente questa sinfonia con lo stesso identico risultato. Tuttavia questa volta sembrava che tutto potesse andare diversamente visto che un paio di acquirenti c’erano, ma quando si sono visti sbattere in faccia la richiesta di circa 10 milioni di euro hanno preferito congedarsi con il più classico dei “no grazie”. Non c’è da meravigliarsi di questa reazione visto che all’inizio Spinelli aveva annunciato che il Livorno lo dava via gratis. Un finale questo che non lascia soddisfatti i tifosi che ieri, 24 gennaio, hanno manifestato tutto il loro dissenso sotto la sede della società con cori e striscioni.
In questa difficile situazione, il tecnico Armando Madonna deve preparare la delicata sfida contro la Nocerina, fresca del ritorno in panchina di Autieri.  L’allenatore amaranto ha fatto svolgere ai suoi una partitella allo stadio contro la Primavera terminata 3-3. In grande evidenza Paulinho autore di una rete spettacolare (la seconda) con una gran botta al volo da fuori area. Le altre reti hanno portato la firma di Schiattarella e Bigazzi mentre per i ragazzi di Cei sono andati a segno Pegollo, Di Giuseppe e Volpato. Madonna ha un po’ mischiato le carte nell’amichevole anche se non è da escludere che al San Francesco D’Assisi si vedrà una formazione sulla stessa riga di quella capace di imporre l’1-1 alla Sampdoria. Il tecnico non snaturerà certo il suo affezionato 4-4-2 che gli ha portato 5 punti in tre gare.
MERCATO.
Il tormentone del mercato di riparazione sembra essere giusto ad una conclusione: Dionisi resta in maglia amaranto. La richiesta formulata da Spinelli di 4 milioni di euro per la sola comproprietà è stata ritenuta fuori luogo dalla dirigenza veneta che ha preferito virare su Bentivoglio. L’arrivo dell’ex Sampdoria di fatto chiudebbe le porte a Dionisi i cui gol saranno sicuramente molto utili a Madonna.  L’uso del condizionale in questi casi è d’obbligo visto che il presidente ci ha abituato a stravolgimenti specie negli ultimi giorni. Detto di Miglionico che è passato al Lecce, si blocca l’arrivo di Pesce, dato per sicuro da Spinelli. Il suo procuratore infatti ha smentito che il giocatore possa lasciare Novara. Discorso totalmente diverso invece per Luigi Vitale. L’infortunio occorso a Pieri ha costretto il Livorno a correre subito ai ripari contattando l’esterno sinistro di proprietà del Napoli e in prestito al Bologna. Per il laterale si tratterebbe di un ritorno visto cha ha vestito l’amaranto nella stagione 2009/2010.


Riccardo Campopiano, www.quilivorno.it