Bruno: “ci salveremo”

Bruno: “ci salveremo”

Anche Sabato scorso è risultato tra i migliori in campo, come accaduto spesso nel corso di questo campionato; capitan Bruno sta disputando una stagione importante con la maglia rossonera e tocca a lui alla ripresa degli allenamenti fare il punto della situazione sul momento attraversato dalla Nocerina: “contro l’Albinoleffe abbiamo disputato un’ottima gara – debutta il centrocampista in conferenza stampa a margine della seduta di allenamento di questo pomeriggio – avevamo l’obbligo di chiuderla prima, ma è subentrata un po’ di paura che ci ha penalizzato in alcune giocate. Ci siamo limitati a controllare, anche perché l’Albinoleffe non ci ha mai creato problemi”. Nelle ultime tre partite la Nocerina dovrà cercare di conquistare più punti possibili per poter sperare di centrare i play out o addirittura un’insperata salvezza diretta. La testa della squadra è già proiettata alla sfida con il Crotone: “la sfida di sabato a Crotone è di fondamentale importanza – prosegue Bruno – loro sono quasi salvi, quindi non hanno le nostre stesse motivazioni; quello che è sicuro è che giocheranno al massimo così come ha fatto l’Albinoleffe: noi dobbiamo andare li carichi e determinati e dobbiamo sperare di sbloccare la gara e magari di chiuderla per non correre rischi.” Domani sarà una giornata importante, che potrebbe determinare una fetta importante del futuro della Nocerina. Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” andrà in scena il recupero della sfida tra Albinoleffe ed Empoli. Nei tribunali romani, invece, verranno pronunciate le prime sentenze sul calcio scommesse e ci saranno i primi deferimenti. La Nocerina, inevitabilmente, sarà vigile su entrambi le situazioni ma con la convinzione di dover ottenere il massimo dalle ultime giornate: “per quanto riguarda il recupero sono convinto che l’Albinoleffe vorrà onorare fino alla fine il campionato ma credo che le motivazioni dell’Empoli faranno la differenza – spiega Bruno – per quel che riguarda il calcio scommesse ho sentito che domani ci saranno i primi deferimenti e molte squadre hanno paura; non posso sapere se ci saranno delle retrocessioni o delle penalizzazioni ma noi dobbiamo pensare solo a salvarci sul campo, anche attraverso i play out”. Il capitano rossonero ha, sicuramente, disputato un campionato sopra le righe, guidando alla grande i compagni, anche nei momenti di difficoltà. Nonostante tutti gli elogi Bruno analizza con l’amaro in bocca la stagione: “sono soddisfatto del mio campionato ma non completamente di quello della squadra – analizza il centrocampista sannita – pensavo in una Nocerina diversa, almeno al livello della Juve Stabia, che ha poco in più rispetto a noi; sono dispiaciuto del fatto che in queste ultime giornate siamo ancora impegnati a giocarci la salvezza: speriamo di raggiungerla, resto fiducioso.” Al termine della sfida con l’Albinoleffe solo una piccola parte della squadra è andata a festeggiare sotto la curva. Qualche tifoso non ha gradito e ha espresso la sua disapprovazione. Bruno smorza subito ogni tipo di polemica: “i tifosi devono stare tranquilli – chiude il capitano – ho già detto a una parte dei tifosi che festeggeremo alla fine dell’anno tutti insieme: adesso non è il momento di festeggiare, ma di concentrarsi per raggiungere l’obiettivo”

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it