Juve Stabia, Danilevicius ha fame di derby: ”sogno di essere determinante”

Juve Stabia, Danilevicius ha fame di derby: ''sogno di essere determinante''

Cresce sempre più l’attesa in casa Juve Stabia in vista del derby in programma sabato 3 marzo allo stadio Romeo Menti contro la Nocerina. Tomas Danilevicius descrive le sensazioni della squadra a pochi giorni da un confronto che, al di là di dichiarazioni di sorta tese a stemperare la tensione agonistica, vale tantissimo per la tifoseria gialloblù. “Sappiamo che sarà una partita speciale, è inutile girarci intorno – spiega la punta lituana -. In città si respira già il clima derby e la sosta ha contribuito ad accrescere in noi la tensione per un confronto che per la nostra tifoseria vale davvero tantissimo. Dovremo impegnarci al massimo per far risultato, vogliamo regalare una grande soddisfazione ai nostri tifosi”. Contro i molossi vi sarà bisogno di ancor più determinazione del solito considerati i tanti contenuti offerti dall’incontro: “Nei derby vengono annullati tutti i fattori, le diverse posizioni occupate in classifica divengono semplici dati statistici. Onestamente avrei preferito che la Nocerina si ritrovasse in una situazione più tranquilla, per loro ora come ora il match contro di noi potrebbe valere una stagione: non so se per loro questa sarà l’ultima spiaggia in chiave salvezza, ciò che è certo è che loro lotteranno sino alla fine per 3 punti che potrebbero valere doppio per il significato che avrebbero per l’orgoglio e per il campionato”. Un derby così sentito lo “Zar” non l’ha mai giocato: “In carriera mi è capitato di affrontare diverse partite tra formazioni che erano divise da una grande rivalità, nessuna però era così intensa. Ricordo in particolare Livorno-Pisa, un confronto che nel tempo ha perso la carica agonistica di un tempo e che mi ha visto anche andare a segno. Bologna-Modena è invece un confronto molto tranquillo, non vi era particolare pressione prima della sfida. Ricordo il clima del San Francesco all’andata, sarà di certo un grande spettacolo di pubblico, daremo l’anima per far gioire i nostri sostenitori”. Anche perché molti hanno indicato proprio l’attaccante come possibile man of the match: “Li ringrazio, spero di essere apprezzato per il mio apporto alla causa. Ad ottobre segnai il gol più importante di questa prima parte della mia avventura gialloblù, mi piacerebbe davvero tantissimo ripetermi sabato. Al di là di chi risulterà decisivo, sarà fondamentale vincere, in caso di una vittoria la salvezza potrebbe avvicinarsi ulteriormente”. Anche perché di lì a poco vi saranno da affrontare Pescara ed Ascoli a completamento di un trittico incandescente: “Preferisco pensare ad un avversario per volta, per ora nella mia testa c’è solo la Nocerina. Probabilmente sarà dura affrontare questi tre confronti sotto il profilo fisico, a questo punto della stagione è davvero difficile mantenere la brillantezza di qualche mese fa. Sarà determinante dosare bene le energie, se dovessimo riuscirci potremo ottenere punti importanti per avvicinarci alla salvezza. Chi pensa che la quota possa essersi abbassata sotto quota 50 sbaglia, spesso negli ultimi due mesi si assiste a degli sprint talvolta inattesi. Se poi dietro non dovessero scattare, che ben venga”.


fonte: Gioacchino Roberto Di Maio, www.stabiachannel.it (foto ©2012 di Ciro Pisani)