Juve Stabia, Mezavilla rassicura i tifosi: ”Contro la Nocerina daremo l’anima”

Juve Stabia, Mezavilla rassicura i tifosi: ''Contro la Nocerina daremo l'anima''

La Juve Stabia giocherà alla pari con qualunque avversario senza distinzione di sorta. Adriano Sartorio Mezavilla si gode il ritorno al successo contro la Reggina dedicando la sua rete ed i 3 punti ad Ivano Baldanzeddu, sabato sceso in campo nonostante la perdita del padre Paolo: “Era fondamentale tornare al successo contro gli amaranto – spiega il centrocampista carioca -, la dedica ad Ivano rappresentava solo una motivazione in più per raggiungere il nostro obiettivo. L’abbraccio dopo il mio gol è stato un gesto istintivo, noi tutti volevamo essergli vicini in un momento tanto delicato e siamo corsi a festeggiare con lui. Ha reagito da grande uomo, è stato davvero devastante”. E pensare che il colpo di testa di Freddi aveva messo in discussione il risultato: “Confesso che dopo il 2-1 ho avuto un pizzico di paura, anche contro l’Albinoleffe avevo segnato il primo gol e poi, dopo il raddoppio di Cazzola, avevamo subìto la rimonta ospite in occasione di due calci piazzati. Stavolta però ci siamo dimostrati più determinati rispetto al passato e siamo riusciti a contenere il ritorno dei nostri avversari”. Determinazione che sarà necessario mettere in campo contro la Nocerina al ritorno in campo: “Avevamo bisogno di queste due soste ravvicinate per ritrovare i tanti infortunati e la giusta concentrazione, il derby al rientro rappresenterà il giusto stimolo per ripartire alla grande. È importante che l’ultima in classifica sia proprio la formazione molossa, il dover affrontare un match del genere ci vieta qualsiasi calo di tensione: sappiamo che per i nostri tifosi questa è una partita importante, ottenere la vittoria deve essere il nostro unico obiettivo”. Anche perché la salvezza è ancora lontana: “La strada verso i 50 punti è ancora lunga e colma di ostacoli, non possiamo concederci il lusso di rallentare la nostra corsa. La storia racconta che nelle ultime giornate può accadere tutto ed il contrario di tutto, dobbiamo assolutamente evitare qualsiasi sorpresa. Tengo a concludere alla grande questa stagione, la Juve Stabia rappresenta la mia avventura più bella. Dopo aver accettato di scendere in C con il Perugia non ero più riuscito a risalire tra i cadetti, ora che mi sono riguadagnato questa chance ho intenzione di restarci a lungo”. Con indosso la maglia gialloblù, ovviamente.

fonte: Gioacchino Roberto Di Maio, www.stabiachannel.it
(foto ©2012 di Ciro Pisani)