Torino, Basha e Stevanovic su tutti, Parisi da rivedere

Torino, Basha e Stevanovic su tutti, Parisi da rivedere

BENUSSI  5   Non ha ancora compiuto la sua prima parata nel Toro, eppure deve raccogliere la palla in fondo al sacco: se Coppola non usciva, lui (almeno oggi) esce a farfalle. Prima solo parecchia paura sulle incursioni campane, ma nessun tiro nello specchio della porta. Con i piedi sbaglia (e rischia) una volta, poi aggiusta mira e misura. Purtroppo, l’assenza di tiri della Nocerina gli impedisce di migliorare la propria prestazione ed il proprio giudizio
 

D’AMBROSIO  6,5   Alla prima da titolare del 2012 sblocca subito il risultato con un colpo di testa intelligente: secondo gol stagionale, quinto in B, tutti di testa tranne uno. Difende anche discretamente, complice l’abulico Farias, poi sbaglia la diagonale in occasione del gol avversario (Ventura si arrabbia molto)
 

GLIK  6,5   Puntuale, preciso, senza sbavature; ferma con astuzia una pericolosa intuizione di Castaldo per Merino subito dopo il 3-1. Ci mette la solita “cattiveria” agonistica, che però non lo porta ad eccedere né a sbagliare, anzi. Manca di testa una buona opportunità, nel finale
 

OGBONNA  7   E’ talmente straripante che Ventura, dopo mezz’ora, lo manda a “tamponare” gli spazi che un Parisi negativo lascia sulla corsia sinistra. Si compiace della propria superiorità quando, tallonato dall’attaccante nocerino, si ferma e riparte a strappi sempre proteggendo il pallone. Applausi quando ferma in corner Laverone, nuovo capitano dopo l’uscita di Bianchi
 

PARISI  5   Protagonista negativo di giornata. Concede praterie alle incursioni di Pagano, compagno fino all’altroieri, si fa asfaltare da Laverone diventando uno dei tre correi della rete rossonera, é fuori fuoco per quasi tutto il match. Per farsi sostituire da Ventura, suo mentore, vuol dire che la sua partita storta é davvero storta (st 33′ Darmian ng  A sinistra, nel ruolo in cui nasce milanista, fa il suo)
 
 BASHA  7,5   A lui, come a Stevanovic, un turno di riposo ha giovato. Oggi disputa una prestazione maiuscola, é più ringhioso che mai sugli avversari cui non concede un attimo di respiro, e lo fa senza essere quasi mai falloso. Non disdegna inoltre inserimento e ricerca del tiro in porta, senza lesinare un oncia di fiato
 

IORI  7   Ritrova tutta la brillantezza recentemente appannata, anche grazie ad un centrocampo avversario in cui l’unico mediano interditore, Barusso, é giù di forma e viene sostituito dopo meno di mezz’ora (il centrocampo della Nocerina diventa a quel punto particolarmente compassato). Come al solito, quando gli manca un po’ di fiato arretra il proprio raggio d’azione, ma prima rivediamo i suoi lanci al bacio tanto per vie centrali quanto sugli esterni
 

VIVES  7   Rispetto ai compagni di reparto sbaglia qualcosa in più, ma nel giudizio gli errori (comunque veniali) vengono compensati da un gol, quello del 2 a 0, che non é esattamente un dettaglio di poco conto (specie in una squadra che recentemente ne stava facendo una malattia). Interno puro, non esterno adattato, opera continue incursioni in attacco, fino all’ultimo minuto
 

STEVANOVIC  7,5   Eccone un altro cui le due settimane di stop hanno fatto molto, molto bene. Così come bene gli ha fatto il ritrovare la corsia prediletta, quella destra; oggi inanella numeri di alta scuola in serie, facendo ammattire i nocerini che pure spesso lo circondano in tre. Ciliegina sulla torta, un gol da vero attaccante quale gli attaccanti del Toro non sanno più fare (st 25′ Surraco 6 Buon impatto sulla gara, qualche pasticcio ma anche buone diagonali e dialogo con i compagni di attacco e centrocampo)
 

ANTENUCCI  6,5   Nel primo tempo si muove molto, ma sbaglia alcuni palloni non da lui; come il controllo che, davanti al portiere, lo avrebbe messo in occasione di segnare, o come un servizio al capitano che aspettava in ottima posizione. Nella ripresa spariscono gli errori e rimane solo il meglio di Antenucci, che oggi é pure meno egoista del solito; ma quando lo é, fa comunque spellare le mani ai tifosi (strepitosa azione personale )

 

BIANCHI  6   Oggi il gol l’ha ritrovato; ma, come già contro il Vicenza, l’arbitro gliel’ha annullato, per un fuorigioco che dalla tribuna é parso nettamente inesistente. Ottimi movimenti nel primo tempo, veli per i compagni, un assist per Vives che “cicca” il pallone al tiro, ma anche un’opportunità fallita (fotocopia di quella di Antenucci: controllo troppo lungo); secondo tempo di maggior sofferenza, fa sportellate, sbaglia poco, non finisce sul tabellino (st 43′ Meggiorini ng)
 
 VENTURA  7   Che il miglior Toro sia quello del 4-3-3? Probabilmente questo é il dibattito tattico che impazzerà nei prossimi giorni. Forse, semplicemente questo tecnico sa mettere in campo la squadra in entrambi i modi (tridente e 4-2-4) e l’ha ben preparata per questo. A sorpresa lascia fuori Surraco, e ha ragione su tutta la linea. Magari -piccolissimo suggerimento- potrebbe essere il turno di Parisi ad usufruire di una giornata di riposo


fonte: www.toronews.net (foto ©2012 di Nicolò Campo)