Torino, ripresa a porte aperte

Torino, ripresa a porte aperte

TORINO – Seduta a porte aperte alla ripresa al centro Sisport per il Torino di Ventura; tifosi assiepati nel cortile interno del centro sportivo a causa dell’inagibilità delle tribune, dovuta alla presenza di ghiaccio. Esercizi atletici in avvio di allenamento per la formazione granata, curati dal professor Innocenti; terminati il riscaldamento i portieri hanno proseguito a parte con il preparatore Zinetti mentre il resto del gruppo, con l’eccezione di Guberti e Suciu, ha svolto una partitella senza porte a due tocchi. E dopo un po’ anche Guberti, reduce da un infortunio ai legamenti che l’ha tenuto fermo cinque mesi, è tornato a lavorare col resto del gruppo; lavoro a parte, invece, per Suciu che non ha svolto gli esercizi col pallone.
Terminata la parte tecnica dell’allenamento la squadra è stata divisa in due gruppi ed ha svolto una partitella 11 contro 11; a parte, oltre a Suciu, hanno continuato l’allenamento Darmian e Pasquato. Con le pettorine arancioni Ventura ha schierato Benussi tra i pali, difesa con D’Ambrosio e Parisi esterni, Ogbonna e Glik centrali, Iori e De Feudis in mezzo al campo con Surraco e Stevanovic larghi e Bianchi e Meggiorini in attacco. Rispondono in maglia granata Sgrigna ed Antenucci schierati come terminali offensivi, Oduamadi e Verdi sugli esterni con Vives e Basha centrali, linea difensiva formata dal neoacquisto Masiello, Di Cesare, Pratali e Zavagno a copertura di Morello. La partitella d’allenamento è stata decisa da un guizzo di Meggiorini: a gara conclusa entrambe le squadre si sono rimescolate in gruppo e la seduta si è chiusa con gli esercizi di defaticamento.

 

fonte: www.toronews.it (foto ©2012 di M. Dreosti)