VIDEO. Juve Stabia, Maury: ”dispiace dover saltare il derby”

VIDEO. Juve Stabia, Maury: ''dispiace dover saltare il derby''

CASTELLAMMARE DI STABIA. Donovan Maury giura amore eterno ai colori gialloblù. Il difensore belga festeggia il record delle 85 presenze che sabato gli ha permesso di superare Salvatore Di Somma e di avvicinarsi al recordman Roberto Amodio, un traguardo impensabile nell’estate di tre anni fa. “Dopo la retrocessione di Lanciano non avrei mai pensato di tagliare un traguardo simile – confessa il “Tir” -, non era semplice decidere di restare in una piazza che avevamo deluso in cotal modo. Il colloquio con i patron Giglio e Manniello fu determinante per me e per gli altri che decisero di accettare la conferma, le loro garanzie sul futuro della società ci diedero la spinta giusta per ripartire, l’entusiasmo di Massimo Rastelli poi fece il resto. Ora non riesco ad immaginarmi con la maglia di un’altra squadra italiana, per noi calciatori è talmente difficile creare rapporti stabili con un ambiente che quando ci si riesce si fa di tutto per non dover ricominciare da capo. La mia famiglia è ancora in Belgio e, qualora dovessi lasciare Castellammare, lo farei solo per tornare a casa. A giugno sarò in scadenza, i presupposti per prolungare il contratto vi sono tutti”. Anche perché Braglia, da sempre avulso agli uomini della società, ha accettato la sua conferma la scorsa stagione: “Ogni tecnico ha le proprie convinzioni, dobbiamo essere noi atleti a dimostrare che possiamo essere utili alla causa. Personalmente ho fatto comprendere al mister che posso esser utile ai miei compagni sia in campo che fuori”. La bontà di questo teorema è stata nuovamente dimostrata sabato contro la Reggina: “Era importante tornare a vincere, l’allenatore ci ha ripetuto più volte che non stavamo giocando come eravamo soliti fare e che di quel passo avremmo rischiato di ritrovarci invischiati nella zona bassa della classifica. Contro i calabresi abbiamo dimostrato a tutti che siamo in grado di giocarcela con chiunque confermando quanto era stato evidenziato all’andata contro formazioni come il Torino o la Sampdoria. Sono felice del successo anche per la dedica a Baldanzeddu, è sceso in campo con la determinazione di chi voleva vincere assolutamente l’incontro e sulla destra avrebbe potuto giocare anche da solo senza che nessuno lo supportasse”. Peccato per l’ammonizione che costringerà Maury a saltare il derby contro la Nocerina per squalifica: “Sono amareggiato, dispiace saltare una partita del genere per un fallo stupido. Vorrà dire che garantirò alla squadra il mio contributo caricando i miei compagni. Sarà una partita difficilissima, loro verranno a Castellammare con l’obiettivo di ottenere un successo per tornare in corsa per la salvezza. Dovremo essere determinati come non mai, questo confronto vale tantissimo per la città. Al Pescara e all’Ascoli penseremo solo dopo”. D’obbligo, alla luce di quanto accaduto nel 2009 al compagno di squadra Soviero, un riferimento alla denuncia di Cordaz, minacciato telefonicamente la scorsa settimana alla vigilia dell’incontro poi vinto 1-0 al San Francesco dal Cittadella: “Ho girato tanti campi in serie C, pensavo che atteggiamenti del genere in B non si verificassero. Evidentemente i tifosi molossi sono alla frutta”. È già aria di derby.

 

VIDEO – Mezavilla si gode il successo, Maury celebra il record di presenze

 

fonte: Gioacchino Roberto Di Maio, www.stabiachannel.it (foto ©2012 di Ciro Pisani)