Braglia: ”ci siamo complicati la vita”

Braglia: ''ci siamo complicati la vita''

Troppi errori, troppe giocati fini a loro stesse; qualcosa non è andato giù a Braglia nel corso del derby ed il tecnico toscano, come nel suo stile, non lo nasconde in conferenza stampa: “oggi in campo non si è vista la mia Juve Stabia,” precisa l’allenatore gialloblù, “c’era qualcuno che voleva vincere la partita da solo ed ha rischiato di farci perdere; dobbiamo cominciare a ragionare da squadra perché qui di fenomeni non ci sono.” Troppo individualismo e troppi errori: “la partita di oggi ce la siamo complicata da soli,” prosegue Braglia, “abbiamo preso un gol sbagliando un’uscita e non è la prima volta che accade; come è successo contro il Livorno abbiamo preso gol in contropiede, non siamo stati intelligenti.”
In difesa ha sorpreso l’esclusione di Scognamiglio al quale è stato preferito il belga De Bode: “non mi aspettavo un inizio di partita così,” prosegue Braglia analizzando il match, “ci siamo innervositi; l’esclusione di Scognamiglio è dipesa dalla sua condizione fisica: ha ripreso ad allenarsi ma non è ancora al cento per cento e quindi ho preferito De Bode.” Infine qualche parola spesa sul pubblico di Castallammare che ha affollato in massa le tribune del Menti: “la Serie B è qualcosa di eccezionale per tutti,” conclude mister Braglia, “per noi, per i calciatori, per la società e per la città; il pubblico dovrebbe esserci sempre vicino come lo è stato oggi, dando spettacolo sugli spalti.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it