BWIN, Pescara di nuovo al comando, in coda risorgono Empoli e Nocerina

In serie Bwin torna di nuovo in testa il Pescara di Zeman che in rimonta vince con il Cittadella. Punti pesanti in chiave salvezza per Nocerina ed Empoli, il Livorno batte l’Albinoleffe ed esce dal pantano. Ancora un pari per il Crotone, Samp e Sassuolo si affrontano a viso aperto ma non vanno oltre lo 0 a 0. Bene il Grosseto e il Padova. Pare anche tra Ascoli e Juve Stabia. Nel posticipo domenicale delle 12.30 il Bari supera la Reggina. Lunedi alle 20.45 la sfida tra Torino e Hellas Verona.

Nocerina – Gubbio 2-1 (Negro, Merino; Lofqvist)

Finalmente una vittoria, un urlo liberatorio, un sorriso strappato. Queste le sensazioni dopo la rete al 94′ min di Roberto Merino, il peruviano arrivato a gennaio alla seconda segnatura tra le mura amiche del San Francesco. Bene i rossoneri che nella prima frazione passano in vantaggio con Negro, un cross dalla destra che sorprende Donnarumma e si infila in rete. Nella ripresa segna Lofqvist per il Gubbio, complice un intervento no perfetto di Concetti, che però, nella prima frazione aveva salvato su Bazzoffia. Alla fine quando tutto sembra perso ci pensa il funambolo a regalare i tre punti che mancavano da troppo tempo in casa molossa.

Ascoli – Juve Stabia 0 – 0

Nonostante la buona gara giocata dai padroni di casa il risultato finale è di 0 a 0. Bene fino alla trequarti la partita degli uomini di Silva che premono molto ma sotto porta si dimostrano poco incisivi. Al minuto 66′ espulso dalla panchina Pedezoli dell’Ascoli. Magra consolazione è il punto che fa raggiungere al penultimo posto l’Albinoleffe, per le vespe un punto che consolida la classifica.

Crotone – Modena 2-2 ( aut. Perticone, Calill; Di Gennaro, Stanco )

Sei pareggi in sette partita, questi gli ultimi risultati del Crotone, che nonostante la caparbietà dei propri giocatori non riesce a trovare la vittoria. Passano in vantaggio con Di Gennaro gli emiliano, che poi si fanno raggiungere con un autorete di Perticone. Al 40′ ci pensa Calill a portare in vantaggio i calabresi dopo un azione dal fondo di Sansone. Al minuto 71′ arriva il pareggio con annesse polemiche del Modena, punizione di Di Gennaro che finisce sulla traversa interna e sembra oltrepassare la linea di porta, ma poi ci pensa Stanco a buttarla dentro definitivamente. Tutto sommato un punto che muove la classifica per entrambe.

Livorno – Albinoleffe 4-1 ( Paulinho 2, Siligardi, Dionisi; Belotti )

Una partita chiusa già in avvio quella dell’Armando Picchi con la doppietta fotocopia nei primi dieci minuti del brasiliano Paulinho. L’attaccante ex Sorrento dopo soli 15 secondi dall’avvio salta Offredi e la mette dentro da due passi. Dopo pochi minuti azione fotocopia, Siligardi in diagonale per Paulinho saltato ancora il portiere e goal. Poi Siligardi ruba palla, fa 25 metri di campo palla al piede e fa 3 a 0, la quarta segnatura porta la firma di Dionisi. Per l’Albinoleffe la rete del classe 93′ Belotti, giovane attaccante del vivaio entrato al posto dell’evanescente Torri.

Vicenza – Grosseto 0-1 ( Alfageme )

Seconda vittoria consecutiva in trasferta per il Grosseto che si porta in una posizione di classifica tranquilla. Ennesima sconfitta per il Vicenza, che anche dopo la scossa subita per l’esonero di Cagni non riesce a vincere e torna invischiato nella zona retrocessione, con l’Empoli ad una solo lunghezza. Un 2012 da dimenticare per i biancorossi. A decidere la gara ci pensa Alfageme con un pregevole tiro a giro da fuori area.

Varese – Empoli 0-1 ( Stovini )

Il risultato più eclatante della trentesima giornata di B, quello che non ti aspetti. Un Empoli corsaro vince a Varese e allontana i sogni playoff dei lombardi. A decidere la gara ci ha pensato un difensore Lorenzo Stovini su azione di calcio d’angolo. Partita aperta con capovolgimenti di fronte continui. Fermato il trend positivo del Varese con sette risultati utili consecutivi, torna a vincere l’Empoli di Aglietti, una vittoria che mancava da 4 mesi.

Sassuolo – Sampdoria 0-0

Una gara che doveva rilanciare gli uomini di Pea dopo gli ultimi risultati e consolidare le aspettative della Samp per i playoff, ma tutto resta invariato. Un punto per parte che non fa comodo a nessuno. Ci provano entrambe le formazioni, con Sansone e Foggia migliori in campo. Al 77′ espulso per proteste mister Iachini dopo due rigori non concessi ai suoi dal direttore di gara. Si stacca il Pescara che ora a 5 punti di vantaggio sul Sassuolo che si ferma al terzo posto in graduatoria. Per la Samp di nuovi lontani i sogni playoff, dopo la vittoria del Padova a Brescia.

Brescia – Padova 1-2 ( El Kaddouri; aut. Martina Rini, Trevisan )

Dieci risultati utili consecutivi, quelli portati a casa dal Brescia con Calori in panchina. I lombardi non avevano ancora conosciuto sconfitta, e nessuna rete subita per un rullino di marci impressionate. Bene il Padova che dopo essere passato in svantaggio con un gran goal di Omar El Kaddouri, hanno saputo reagire. Ci ha pensato prima un’autorete di Martina Rini e poi Trevisan alla quinta marcatura stagionale a regalare i tre punti a Dal Canto.

Cittadella – Pescara 1-2 ( Busellato; Sansovini, Insigne )

Il Cittadella con il lutto al braccio per la scomparsa del fisioterapista Dino Scoranzo, le ha provate tutte per portare a casa la vittoria. Un Maah straripante fino alla trequarti ha messo in seria difficoltà la retroguardia di Zeman, che a differenza di altre partite ha saputo tener botta. In vantaggio ci va il Cittadella con un’azione insistita di Maah che porta al goal Busellato, giovane da tenere d’occhio. Dopo la rete dei veneti entra in scena Lorenzo Insigne, che prima fornisce l’assist a Sansovini che da fuori brucia Cordaz e poi fa tutto da solo e con un destro a giro chiude la partita.

Bari – Reggina 2-1 ( De Falco, Stoian; Armellino )

Una partita strana quella del San Nicola, che ha visto la Reggina prevalere praticamente per tutti e 90 i minuti di gioco. Tre punti d’oro per il Bari che si lanciano a quota 41 in classifica. Segna prima De Falco con una pregevole rete al volo, poi ci pensa Armellino a pareggiare l’incontro. Ma è il talento scuola Roma Stoian a portare di nuovo in vantaggio i suoi, che pur soffrendo fino alla fine riescono a gioire.

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it (foto ©2012 di Ciro Pisani)