Gubbio, Simoni: ”Nocerina, classifica bugiarda”

Gubbio, Simoni: ''Nocerina, classifica bugiarda''

Mister Gigi Simoni è tranquillo e speranzoso in vista della partita di domani contro la Nocerina, anche se dovrà fare a meno di Buchel (fastidio alla coscia), Sandreani (influenzato) e Bartolucci (convalescente), tutti e tre non convocati.  “E’ stata una settimana tutto sommato positiva – esordisce il tecnico in conferenza stampa a margine della rifinitura odierna – grazie anche al fatto che la sconfitta con il Brescia è stata metabolizzata in maniera costruttiva, cercando di ripartire dalle cose positive fatte in campo e facendo tesoro degli errori commessi. Peccato per le defezioni di Sandreani e Buchel, i ragazzi però hanno lavorato bene e sanno che dovranno affrontare questa partita con grande determinazione e personalità”. Campo non facile quello di Nocera Inferiore, contro una Nocerina che sabato si gioca le residue speranze di riaprire il discorso salvezza: “Sappiamo di affrontare una buona squadra, – continua il tecnico rossoblù – la classifica però non deve trarre in inganno perché la Nocerina ha sempre espresso un buon calcio e spesso è uscita dal campo a mani vuote per qualche episodio negativo a fronte di prestazioni più che positive. In più ci sarà un ambiente piuttosto caldo e da parte nostra servirà lucidità, temperamento e voglia di lottare per tutti i novanta minuti. Per loro certamente è una partita che vale tantissimo, ma anche per noi si tratta di una tappa importante”. Serafico sul modulo, il 4-3-1-2 provato in settimana potrebbe essere un’indicazione? “E’ un idea, deciderò all’ultimo. Di sicuro non mi preoccupano i diffidati perchè cerco sempre di mettere in campo la migliore formazione. A prescindere da chi scenderà in campo è importante non mollare mai. Ci troviamo in una situazione di classifica che ci vede in corsa per la salvezza e dobbiamo solamente rimanere sereni e affrontare le prossime partite con grande determinazione. Ciò che conta è rimanere attaccati al gruppo fino alla fine, perché in un campionato equilibrato come questo si deciderà tutto nelle ultime giornate e sarà importante essere lì per giocarci le nostre possibilità”.

Sono venti i convocati con Almici e Ragatzu che sembrano i più indiziati a finire in tribuna. Il Gubbio non ha mai vinto fuori casa ottenendo solo quattro punti in trasferta, frutto di altrettanti pareggi. I rossoblù hanno sempre perso a Nocera Inferiore, due dati statistici però invitano all’ottimismo: l’ultima volta che il Gubbio ha vinto in trasferta (la scorsa stagione a Reggio Emilia contro la Reggiana, era il 13 marzo 2011) era il Sig. Irrati di Pistoia l’arbitro dell’incontro; l’anno scorso gli eugubini vinsero in Campania per 2-0 contro la Paganese ultima in classifica, corsi e ricorsi storici  … chissà …

 

Probabile formazione:

 

GUBBIO (4-3-1-2): 32 Donnarumma; 5 Briganti, 77 Cottafava, 13 Benedetti, 3 Mario Rui; 21 Gerbo, 40 Nwankwo, 10 Raggio Garibaldi; 11 Guzman; 20 Bazzoffia, 18 Graffiedi. A disp.: 1 Farabbi, 33 Caracciolo, 22 Farina, 4 Boisfer, 9 Ciofani, 19 Lofquist, 27 Mastronunzio. All.: Simoni.


fonte: Giancarlo Tomassoli, www.gubbiofans.it