Iachini: “vietato esaltarsi”

Gioca a fare il pompiere Beppe Iachini, impegnato a tenere a freno un ambiente che già sogna la Serie A dopo il successo contro la Nocerina che ha avvicinato la Sampdoria ai play-off: “non dobbiamo esaltarci più di tanto, né pensare di aver fatto qualcosa, ma dobbiamo continuare a preparare ogni partita per ottenere il massimo dei punti possibili,” spiega l’allenatore doriano in conferenza stampa, “questo è l’obiettivo che ci siamo prefissati, attraverso un buon gioco che crea i presupposti per meritare questi risultati: la strada è questa, pensando a una gara alla volta; abbiamo ancora dei margini di crescita, ma l’importante è preparare ogni gara come se fosse una finale.” Il tecnico vara la politica dei piccoli passi: “la prossima settimana a Crotone ci aspetta un’altra partita tosta, così come era tosta contro la Nocerina,” spiega Iachini, “dovevamo fare una grande partita e così abbiamo fatto, meritando forse un gol in più per quanto creato: nel secondo tempo abbiamo gestito la situazione, ma potevamo fare meglio, soprattutto nelle verticalizzazioni.”
Ma la classifica ora sorride alla Sampdoria dopo il periodo difficile di fine 2011: “non guardo la classifica, penso solo a lavorare e migliorare, per costruire insieme una squadra che abbiano quei fattori giusti per vincere le partite,” conclude Iachini, “ora stiamo raccogliendo delle vittorie, ma non è finita: vogliamo ancora salire posizioni in classifica e prenderci ancora delle belle soddisfazioni: l’aver vinto ancora non ci deve creare né ansia né tranquillità, occorre mantenere l’equilibrio, convinti del lavoro che stiamo facendo.” Soddisfazione anche per il bomber di giornata, Graziano Pellè: “siamo partiti bene e abbiamo fatto subito capire che avevamo voglia di vincere,” racconta l’attaccante blucerchiato, “con Eder mi trovo bene, fa tantissimo movimento e posso solo ringraziarlo così come devo ringraziare tutti i compagni che mi stanno mettendo in condizione di fare bene; ci siamo avvicinati alla zona play-off ma ora dobbiamo subito pensare al prossimo match di Crotone, per noi non sarà facile perché abbiamo necessità di risalire la classifica.”


Filippo Attianese, ForzaNocerina.it