Il Toro tenta la fuga, Verona umiliato a Nocera

Il Toro tenta la fuga, Verona umiliato a Nocera

Giornata ricca di spunti la trentaduesima di Serie Bwin e di goal ben 33 fino ad ora. Il toro cerca la fuga solitaria. Perdono Pescara e Verona, solo il Sassuolo vince nell’anticipo con l’Empoli. Nelle retrovie, la Nocerina non è più ultima e con un sussulto si porta alle spalle delle dirette concorrenti. Male l’esordio di Alessandrini, l’Albinoleffe non sa più vincere. Bene l’Ascoli che travolge con qualche polemica il Pescara. Il Brescia si conferma nella rincorsa ai play off, il Varese non perde colpi e lascia indietro la Reggina. Lunedì il derby veneto tra Vicenza e Padova.

 

Ascoli – Pescara 3-0 (Papa Waigo, Papa Waigo, Out. Zanon)

 

L’Ascoli doveva cambiare rotta in casa, al Del Duca pochi i risultati utili. Il Pescara privo di Verratti e Immobile cerca di riportarsi in vetta. Brutta sconfitta per il Pescara, che però, grazie alla vittoria della Nocerina sul Verona, mantiene il secondo posto in classifica in coabitazione con il Sassuolo. L’Ascoli agguanta la zona play out dopo il calvario dovuto alla penalizzazione. La gara si sblocca al 22′ quando Papa Waigo viene servito in area a tu per tu con il portiere da Soncin partito in netta posizione di fuorigioco. Al 33′ il raddoppio con un autogoal di Zanon su tiro di Sbaffo che finisce prima sul palo e poi sul corpo del difensore. All’86 Papa Waigo chiude la gare in contropiede.

 

Bari – Juve Stabia 0-0 

 

La gara del San Nicola è l’unica di giornata terminata a reti inviolate. Partita equilibrata nel primo tempo, con le due formazioni che si contendono la palla a centrocampo. Nella ripresa la Juve Stabia con Zito che ha anche colpito un palo e pericoloso in un altro paio di occasioni su cui fa buona guardia Lamanna. Le due formazioni galleggiano al centro della classifica in una posizione tranquilla.  Nel finale espulso lo stesso Zito. Per la Juve Stabia 5 le partite senza vincere.

 

Brescia – Grosseto 2-1 ( Rossi, Rossi; Mancino )

 

Settima vittoria casalinga per le rondinelle e zona play off a solo 1 punto in attesa del posticipo che vedrà impegnato il Padova. Per il Grosseto non sembrano più esserci traguardi da raggiungere, ma resta da onorare il campionato.i toscani passano in vantaggio al minuto numero 37 con Mancino. È bravo il Brescia a rimontare il risultato con il gioiellino casa Juve ed Under 21 Fausto Rossi che con una doppietta decide il risultato.

 

Cittadella – Sampdoria 1-2 ( Di Roberto; Pellè, Pellè )

 

La Samp non molla e crede ancora nel traguardo minimo per la rosa che si trova a disposizione, che sono i play off. Per gli amanti della statistica è la prima vittoria al Tombolato per la Sampdoria. Decide la gara Graziano Pellè con una doppietta, primi due goal con la maglia della Samp per l’attaccante dopo l’esperienza a Parma. Undici partite e una sconfitta questa la tabella di marci della Samp. Per il Cittadella rete di Di Roberto al 36′ su calcio di rigore, che era valsa il momentaneo pareggio. Per il Cittadella il Tombolato è diventato un tabù, i granata non vincono in casa dal 6 gennaio.

 

Crotone – Albinoleffe 5-2 ( Gabionetta, Gabionetta, Florenzi, Sansone, Calill; Cissè, Torri )

 

All’ Ezio Scida di Crotone è andata in scena la sfida salvezza del trentaduesimo turno. Se l’è aggiudicata il Crotone che inguia ancor di più l’Albinoleffe che non trova i tre punti da ormai 16 giornate. I calabresi con questi tre punti si tengono a distanza dalla zona calda. Mattatore dell’incontro il brasiliano Gabionetta andato in rete per ben due volte. La  terza rete porta la firma di Florenzi, una mezza rovesciata degna di nota. Segnano poi Sansone e Calill. Per l’Albinoleffe le reti sono di Cissè autore del momentaneo 2 a 1 e di Torri all’83’ minuto.

 

Livorno – Modena 2-2 ( Siligardi, Paulinho; Di Gennaro, Stanco )

 

È un pareggio giusto che allontana ancora un po’ le due formazioni dalla bagarre per la salvezza. Ancora un risultato utile per il Modena di Bergodi. Il Livorno con un Paulinho così non dovrebbe aver problemi a salvarsi. Passa in vantaggio il Livorno al 4′ con Siligardi dopo un’azione personale di Paulinho. Pareggia Di Gennaro su calcio di rigore al minuto 35′. Il sorpasso del Livorno arriva al 57′ con una magistrale conclusione a giro da fuori del bomber verdeoro Paulinho. Alla fine ci pensa Stanco a riportare la gara in parità.

 

Nocerina – Hellas Verona 3-1 ( Figliomeni, Negro, Merino; Gomez )

 

Seconda vittoria consecutiva al San Francesco per la Nocerina, che insieme all’Ascoli muove la classifica nei bassi fondi. Non è più ultima in solitaria la squadra campana e vede le altre più da vicino. Un risultato a sorpresa che ferma la corsa del Verona. La Nocerina parte forte e sblocca il risultato al 4′ con Figliomeni su calcio d’angolo. Il raddoppio arriva al 16′ con una grande verticalizzazione di Bruno per Negro che trafigge Rafael. Il Verona, però, non molla e al 35′ va in rete con una triangolazione in area che porta in rete Gomez. Nella ripresa Merino su calcio di rigore chiude i conti.

 

Torino – Gubbio 6-0 ( Bianchi, Antenucci, Surraco, Bianchi, Pasquato, Antenucci )

 

Parte male l’avventura di Alessandrini sulla panchina del Gubbio. Gli egubini tornano prepotentemente nei bassi fondi della graduatoria. Il toro dalla sua invece sembrava in crisi, ma con questo risultato scaccia molti fantasmi e si porta a + 4 sulle inseguitrici che perdono colpi. Il vantaggio porta la firma caparbia di Bianchi al 40′. Poi Antenucci  al 46′ apre la ripresa. Segnano in ordine Surraco al 65′ con una conclusione da fuori, ancora Bianchi con una volè dal limite al 68′, Pasuquato fischiato al suo ingresso per i trascorsi nelle trafile della Juve va in rete al 76′ e poi chiude la gara Antenucci all’80’ su assist dello stesso Pasquato.

 

Varese – Reggina 2-0 ( Plasmati, Plasmati )

 

Il Varese in casa non sbaglia e vince con la Reggina, allontanandola dalla zona play off. Le reti varesine portano la firma di Gianvito Plasmati che con una doppietta di testa regala i tre punti ai suoi. Una partita dominata dal Varese con una Reggina che in trasferta non sa vincere e subisce troppe reti. Con quelle di Varese sale a quota 42.


Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it